| categoria: sanità

Gravidanza, rischio aborto spontaneo se il futuro papà è un fumatore

LA RICERCA

Il fumo danneggia anche il buon esito di una gravidanza. Per la donna feconda c’è infatti un maggiore rischio di aborto spontaneo se il futuro papà è un fumatore. A sostenerlo sono i biologi del laboratorio di analisi genetiche del centro di medicina per la riproduzione assistita “ProCrea” di Lugano. Lo studio, che è stato presentato a Stoccolma in occasione del congresso annuale “Eshre” (European Society of Human Reproduction and Embriology), ha interessato 816 pazienti maschi. «Abbiamo analizzato il grado di frammentazione del Dna spermatico per poter comprendere meglio gli effetti che questo valore può avere sulla gravidanza e come poter intervenire– ha detto Giuditta Filippini, direttrice del laboratorio di genetica umana del centro “ProCrea” – Dividendo in due il gruppo dei pazienti, abbiamo visto che la frammentazione del Dna spermatico non incide sulla percentuale di gravidanze ma sugli aborti spontanei. Ovvero, utilizzando per la fecondazione un seme maschile caratterizzato da un’elevata frammentazione del Dna, abbiamo registrato un livello elevato di aborti spontanei. Più facilmente la donna fecondata con un seme di questo tipo va incontro ad un’interruzione di gravidanza». Questa scoperta ha permesso ai medici di stabilire delle procedure mirate a seconda dei pazienti. «Sappiamo infatti – ha continuato la dottoressa – che tra le cause più diffuse che provocano la frammentazione c’e’, per esempio, il fumo. Quindi, a fronte di un paziente che sappiamo tabagista, prevediamo una cura a base di vitamina E, oltre ad invitare l’uomo a ridurre, se non addirittura sospendere, la cattiva abitudine. In alcuni casi poi, il problema della frammentazione può essere superato nell’arco di qualche mese, come nelle situazioni in cui  è determinato dall’utilizzo di particolari farmaci. Basta la sospensione del farmaco per ristabilire la situazione». Insomma sono sufficienti piccoli accorgimenti e il problema di una elevata frammentazione del Dna, causa non solo di una probabile infertilità ma anche di un aborto spontaneo, può essere superato in breve tempo.

Ti potrebbero interessare anche:

Ricette in cambio di regali dalle aziende, "reato odioso"
Allarme pediatri, rischiano di diminuire del 40%
Nas, controllate nella notte 115 case di riposo per anziani
Epatite dopo trasfusione, mezzo milione di euro di risarcimento dopo 30 anni
Piano nazionale vaccini. Tutto rinviato al 5 novembre
Curare i migranti, routine per l'88% dei medici italiani



wordpress stat