banner speciale sanremo 2020
| categoria: spettacoli & gossip

Galan, ancora scontro con i teatri lirici: difficile mantenerli

Giancarlo Galan

«L’anomalia italiana per quanto riguarda i teatri lirici è che i proventi da biglietteria rappresentano solo il 16% del bilancio. Tutto il resto sono sovvenzioni statali ed è oggettivamente pesante». A dirlo è stato il ministro dei Beni culturali, Giancarlo Galan, in un’intervista, legata ai tagli agli enti lirici, rilasciata al programma “Alfonso Signorini show”, in onda su Radio Monte Carlo. «In Italia sono 14 i teatri di tradizione lirica, e per il modo in cui sono costituiti costano molto e non e’ facile mantenerli – ha aggiunto Galan – In tutto il campo dei beni culturali noi ereditiamo un patrimonio immenso tra cui anche quello del melodramma e della lirica, e mantenerlo e’ difficoltoso». Il ministro ha però voluto ricordare che da quando è alla guida del Governo sono stati restituiti i fondi del Fus e per la prima volta in Italia si da’ molto di piu’ alla cultura. «E questo – ha proseguito il ministro – lo fanno solo tre Paesi in tutta Europa: Francia, Polonia e Italia».

Ti potrebbero interessare anche:

Albertazzi festeggia 90 anni sul palco con un omaggio a D'Annunzio
TV/ Sky Italia conferma l'acquisizione dei diritti esclusivi di 'Italia's got Talent'
Rolling Stones al Circo Massimo, emozione senza tempo
'Nessuno mi può giudicare' compie 50 anni
Depardieu senza freni, l'informazione oggi è pornografia
Tozzi ricoverato in ospedale: rinviato il concerto all'Arena di Verona per i 40 anni di carriera



wordpress stat