| categoria: attualità

Tangenti sotto il Pirellone, spuntano i nomi di due assessori

Tangenti sotto il Pirellone, a Milano. Dopo il vicepresidente del consiglio regionale Nicoli spuntano i nomi di due assessori Raimondi e Rossoni. Franco Nicoli Cristiani non era l’unico politico su cui potevano contare i maneggioni delle strade, dell’amianto e delle scorie (“volevano seppellirle anche sotto la Tav”). In Regione Lombardia, e in almeno tre Province lombarde, oltre al vicepresidente del consiglio (finito in manette per una tangente da 100 mila euro) Locatelli&co avevano altri “santi” che si adoperavano per loro.
Assessori, dirigenti di prima fascia, funzionari. Quasi tutti disponibili a “spingere” gli affari dell’imprenditore bergamasco Pierluca Locatelli, arrestato insieme a altre dieci persone per corruzione e traffico illecito di rifiuti. Sono una decina i nuovi nomi che emergono dagli atti dell’inchiesta della Procura di Brescia. Se tra loro vi siano indagati non è ancora dato sapere.
Un politico che ricorre nelle telefonate tra Locatelli e i suoi collaboratori è quello dell’assessore all’Ambiente, Marcello Raimondi, che la “cricca” aveva soprannominato “Nano ghiacciato”. Raimondi, “agganciato” per conto di Locatelli dal consulente aziendale Luigi Brambilla, si attiva, sul modello Nicoli Cristiani, per accelerare l’iter dell’autorizzazione della discarica (amianto) di Cappella Cantone: per Locatelli, l’affare della vita. Lo fa in due modi: intervenendo sui funzionari regionali Territorio e Ambiente, e inviando una lettera al sindaco e al vicesindaco di Cappella Cantone. Una missiva in cui chiede al Comune di dare l’ok alla discarica nonostante il rischio inquinamento delle falde acquifere.

Ti potrebbero interessare anche:

Scandalo rifiuti a Latina, 14 denunce. Coinvolti politici e funzionari del comune di Latina
Grecia, cambio alle Finanze: Tsakalotos al posto di Varoufakis
Bufera su Schengen la Grecia rischia l'espulsione
RIFIUTI/ Venti arresti eccellenti nel Casertano: c'è anche il presidente della Provincia
Arrestato il killer della strage di capodanno a Istanbul
Prof sospesa, Salvini: «Torni a scuola, voglio incontrarla». Lei accetta. Scontro M5S-Lega



wordpress stat