| categoria: attualità, società

Internet e la rivoluzione dei domini personalizzati

Nel mondo di internet sta per arrivare una rivoluzione. La liberalizzazione dei domini web di primo livello infatti sta per entrare in vigore. Cosa significa? Che i tradizionali .it, .com, .net (tanto per fare qualche esempio) non saranno più obbligatori, ma sarà possibile registrare un dominio composto da qualsiasi combinazione di lettere o numeri. Da oggi l’Icann (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), l’ente di autoregolamentazione della rete che vigila sull’organizzazione del web, inizierà a ricevere le richieste di registrazione dei nuovi domini primari.

Il costo dell’operazione però non è alla portata di tutti, visto che per ottenere un dominio personalizzato bisogna sborsare ben 185 mila dollari. Ma imprese ed istituzioni sono già pronte ad entrare nel nuovo mercato.

Ti potrebbero interessare anche:

Riciclaggio ed estorsioni, venti arresti nel clan dei Casalesi
HANNO DETTO/ Bersani: con la Germania bisogna parlare virilmente
Natale, 48 milioni di italiani a casa. 32 milioni non possono permettersi vacanze
La Turchia richiama l'ambasciatore in Vaticano
PIL ITALIA ACCELERA, +1,6% NEL 2018. ATTESA PER DEF
Nomine, fumata bianca su Cdp. Fabrizio Palermo ad



wordpress stat