| categoria: politica

Rosy Mauro torna a presiedere l’aula del Senato, ma non è più “vicario” di Schifani

Rosy Mauro tornerà domani a presiedere l’Aula del Senato, ma lascerà il suo incarico di “vicario”. Ad annunciarlo è stato il presidente del Senato, Renato Schifani. Rosy Mauro e Francesco Belsito nei giorni scorsi sono stati cacciati dalla Lega Nord con un verdetto all’unanimità del consiglio federale. La Mauro sarebbe stata espulsa per non aver obbedito all’ordine di Umberto Bossi di dimettersi da vicepresidente del Senato. La Mauro ha respinto tutte le accuse che l’hanno travolta provocando la sua espulsione dalla Lega, compresa l’accusa di essere stata uno dei mandanti per l’acquisto di lingotti e diamanti. «Avevo anticipato che questa situazione avrebbe avuto termine e avrà termine domani. La vicepresidente Mauro con grande senso di responsabilità ha rimesso nelle mie mani il suo incarico di vicepresidente vicario nelle mie mani. E io mi sono riservato la decisione di accettare. Una scelta responsabile e saggia, che contribuirà a preservare il buon nome delle istituzioni», ha detto il presidente del Senato durante la registrazione di Porta a Porta. Detto questo, «domani la vicepresidente Mauro eseguirà il suo turno di presidenza», ha poi aggiunto
«La vicepresidente Rosi Mauro non si è macchiata, nel suo ruolo di vicepresidente vicario di inadeguatezza e per questo non è sfiduciabile», ha detto Schifani.

Ti potrebbero interessare anche:

Napolitano nel mirino, fare presto, serve un governo per l'economia
L'ufficio stampa della Camera tira le orecchie a Ballarò: informazioni distorte
Renzi: 'C'è sfiducia ma l'Italia ce la farà'
Berlusconi, sarò nonno per la nona volta, arriva una bimba
ANALISI/ APPUNTAMENTO AL COLLE CON NOME, DOMANI LA VERITÀ
FOCUS/ DA SICUREZZA A GLOBAL COMPACT,DUELLO TOTALE 5S-LEGA



wordpress stat