| categoria: esteri

Scandalo Sofitel, «Strauss Kahn era spiato dai servizi francesi»

Dominique Strauss-Kahn

Dominique Strauss-Kahn era sorvegliato dai «servizi francesi» già da diverse settimane prima dell’episodio del 14 maggio 2011, e della denuncia per stupro da parte della cameriera Nafissatou Diallo. A rivelarlo è il giornalista americano Edward Epstein, che ha appena scritto un libro sul caso del Sofitel di Manhattan, in un’intervista al quotidiano Liberation. «Dominique Strauss-Kahn – dice Epstein proprio mentre un’intervista al britannico The Guardian di DSK rilancia la tesi del complotto ai danni dell’ex direttore del Fondo monetario – era già sorvegliato da diverse settimane ed era diventato il principale ‘bersagliò dei servizi francesi nel febbraio o marzo 2011. Sorvegliavano quello che faceva e i suoi gesti, sapevano quel che gli era successo al Sofitel perchè avevano per forza qualcuno dell’hotel che li informava». Nell’intervista a The Guardian, realizzata dallo stesso Epstein – DSK sostiene che le persone che lo seguivano erano uomini «di Sarkozy».

Ti potrebbero interessare anche:

SIRIA/ Ricucci: "Malgrado tutto, trattati con i guanti"
Egitto, marea umana in piazza. L'economista Eddin premier?
Tensioni a Gerusalemme est, mille agenti e dirigibili spia
Sfida alla Corte Internazionale, il presidente del Sudan ha lasciato il Sudafrica
Gottardo, inaugurazione da 9 milioni franchi per la galleria ferroviaria più lunga del mondo
Ruba aereo, decolla da Seattle poi si schianta dopo un'ora di volo



wordpress stat