| categoria: primo piano

Siria, le truppe di Assad bombardano i civili: 110 morti, di cui 13 bambini

Strage a Hula, nella provincia siriana di Homs, dove 110 civili, tra cui 13 bambini, sono stati uccisi dalle forze fedeli al presidente Assad. La denuncia arriva dal Consiglio nazionale siriano, che invoca una riunione d’urgenza del Consiglio di sicurezza dell’Onu per “determinare le responsabilità del massacro”. “A Hula 110 civili sono stati uccisi dalle forze del regime siriano. Alcune vittime sono morte a causa dei bombardamenti di artiglieria mentre altre, tra le quali intere famiglie, sono state massacrate”, afferma Bassma Kosmani, responsabile delle relazioni esterne del Cns. In precedenza, i comitati di coordinamento locali degli attivisti anti-regime e l’Osservatorio siriano per i diritti umani, avevano parlato di almeno 50 morti e circa 300 feriti nell’attacco delle forze governative.

Ti potrebbero interessare anche:

Austria e Germania aprono frontiere, migliaia di migranti in movimento
Londra accoglierò 15mila siriani e bombarderà l'Isis
Allarme rosso in Francia, jihadisti in arrivo da Siria. Stop ai cortei
Pil, anche l'Ocse taglia le stime di crescita dell'Italia
No al ballottaggio, sì al premio. La Consulta libera tutti. Si può votare
I popolari di Kurz trionfano in Austria, crolla l'ultradestra



wordpress stat