| categoria: attualità, gusto

Nutella, la rivolta di pediatri e nutrizionisti: «Fermate lo spot con Tata Lucia»

Tata Lucia

“Fermate lo spot della Nutella con Tata Lucia”. A chiederlo è il Movimento difesa del cittadino, che in un editoriale sull’agenzia Help Consumatori muove accuse pesanti al gruppo Ferrero: “con questo spot la Nutella ha fatto centro perché la protagonista è un riferimento supereferenziato sia nei confronti dei genitori che dei figli. Due target che hanno una scarsa capacità di decodificazione dei messaggi pubblicitari. Per due motivi diversi, certo, ma pur sempre una fascia di mercato sensibile e con alta propensione al consumo”.

Contro lo spot si sono schierati anche pediatri ed esperti dell’alimentazione. Margherita Caroli – pediatra nutrizionista responsabile UO Nutrizione ASL Brindisi, spiega che “Tata Lucia che fa la pubblicità alla Nutella è un colpo basso nei confronti di genitori troppo spesso stressati dai rifiuti dei loro figli a tavola, e poco informati in tema di nutrizione. La famosissima crema alla nocciola riceve così uno speciale disco verde”.

La rivista Altroconsumo intanto ieri ha inviato una richiesta di censura all’Istituto di autodisciplina pubblicitaria chiedendo la censura dello spot. Il fatto alimentare condivide questa iniziativa e ha inviato una nota analoga allo stesso istituto.

Lo spot della Nutella come crema per la prima colazione è stata censurata o ha incontrato grossi problemi negli Usa, in Germania e in Inghilterra. In seguito alle decisioni delle autorità locali Ferrero ha dovuto cambiare messaggi e pagare multe onerose.

Ti potrebbero interessare anche:

L'ambasciatore dell'Iraq presso la S.Sede: anche il Papa è bersaglio
Shock per la Scozia, il whisky migliore è giapponese
FOCUS/ Nel mondo "im marcia" per Cop21. In ventimila a Roma
Mafia, Facebook choc: una pagina inneggia al boss Messina Denaro
Cibus: svolta 'green' in cibo, da +20% bio a +50% gluten free
Al via #nonsoloananas, più scelta di frutta nei ristoranti



wordpress stat