| categoria: esteri, Senza categoria

Dissidenti sfidano il regime cinese, visita a sorpresa alla moglie del Nobel (in prigione) Liu Xiaobo

L'immagine del video in cui Liu Xia, moglie del premio Nobel della Pace, appare spaventata

Audace sfida al governo cinese di quattro dissidenti: sono riusciti a superare i controlli della polizia e hanno raggiunto Liu Xia, la moglie 53.enne del premio Nobel per la pace Liu Xiaobo, tenuta illegalmente agli arresti domiciliari nel suo appartamento alla periferia di Pechino dall’ottobre del 2010, quando fu annunciato che suo marito – che sta scontando una condanna a undici anni di prigione per “sovversione” – aveva ricevuto il Nobel. Il 28 dicembre, dopo un’accurata preparazione, i quattro attivisti sono riusciti ad eludere la sorveglianza dei poliziotti che stazionano in permanenza davanti all’ appartamento della donna: sfruttando il cambio della guardia tra due gruppi di agenti, i dissidenti sono riusciti a parlare per qualche minuto con la donna e a filmarla (il filmato è visibile su Youtube). Liu Xia non è accusata di alcun reato, non è mai stata processata e la sua detenzione è tecnicamente illegale. Nel video, appare invecchiata e spaventata. Non parla mai rivolgendosi alla telecamera ma solo sottovoce, nell’ orecchio, ai sui visitatori. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

ANALISI/ Partito islamista alle corde, la Tunisia si avvita nella crisi
IL CASO CIPRO/ Ci guadagna comunque la Merkel. Ma sullo sfondo c'è la guerra fredda (economica) con ...
Matteo Renzi verso la presidenza del'Anci
Arriva Mozza-box, mozzarella Dop piu' amica dell'ambiente
Controllo del respiro all'ipermercato per scoprire asma e Bpco, in dieci città
Corea del Nord, terremoto di magnitudo 3,4. Esplosione nucleare?



wordpress stat