| categoria: editoriale, Il Commento

“Cinguettii” a parte, il professore non intercetta i bisogni della gente

C ‘è qualcosa che non va. L’argomento del giorno è Monti, il circo mediatico che gli si è montato attorno si autoalimenta, non c’è bisogno nemmeno di spendere soldi in campagne elettorali. E il professore, evidentemente non troppo occupato a gestire gli affari correnti del governo (che gli spettano, ancorchè dimissionario) passa la giornata a cinguettare, dopo aver scoperto che twitter è l’arma in più. Ma si è davvero convinti che i follower votino poi Supermario? Chi dosa e amministra le mosse del quasi/candidato Monti ha fatto bene i suoi conti? O è lontano dalla realtà quanto il premier uscente? Un esempio. La gente non arriva alla fine del mese, non paga l’Imu, rovista nei resti dei mercati rionali, non spende. Cosa può promettere un aspirante presidente del Consiglio? Vi aiuterà con le tasse, non aumenterà le bollette, aumenterò le pensioni minime, faro pagare i ricchi e via discorrendo. Ma Monti cinguetta diversamente:la prima cosa che farà? la riforma elettorale. Che forse è tra le cose che agli italiani, in questo momento,interessa di meno. Complimenti, professore.

Ti potrebbero interessare anche:

Il Pontefice è tornato uomo
Il pedofilo torna dalla sua vittima. Quando la giustizia fa paura
Non bastano le parole, servono i fatti. La Chiesa deve reagire, ed energicamente
Il peccato originale del Cristianesimo
NON C'È PACE TRA GLI OLIVI PUGLIESI
L’ipocrisia dell’antifascismo militante



wordpress stat