| categoria: attualità

Tragedia Cermis, test alcolici sui due conducenti della slitta

Le prime informazioni che emergono alla luce del giorno sono relative alla carcassa della motoslitta, che non avrebbe avuto a bordo i ‘ripper’, cioe’ le lame laterali che servono per frenare sulla neve, in caso di emergenza. La rete di recinzione posta sulla curva della morte era stata progettata e installata solo per resistere all’impatto dell’eventuale fuoriuscita degli sciatori e snow-boardisti. In queste ore non e’ ancora chiaro, al magistrato Davide Ognibene della Procura della Repubblica di Trento, se la motoslitta fosse stata volontariamente consegnata al gruppo di turisti, o se gli stessi l’abbiano presa senza autorizzazione e usata per la mortale discesa. I due conducenti del mezzo sono stati sottoposti a esami per accertare i livelli alcolemici del sangue, ma ancora non sono stati resi noti i risultati. La motoslitta (sotto sequestro) era guidata da due persone, ma ci sono dubbi sulla reale capacita’ del mezzo di potere reggere il peso dei sei passeggeri a bordo deceduti, quattro uomini e due donne, tutti di nazionalita’ russa. La motoslitta si e’ schiantata con particolare violenza sugli alberi vicini alla pista. Le altre due persone che erano a bordo del mezzo, e che erano alla guida forse si sono salvate proprio per questo. Una di loro e’ tutt’ora in gravissime condizioni. I feriti superstiti sono ricoverati all’ospedale di Cavalese (Tn) e santa Chiara di Trento (il piu’ grave). E’ stato un elicottero dell’Esercito di stanza a Bolzano a trasportare attorno alle 22.45 le vittime agli ospedali. Sul posto ieri sera non hanno potuto volare gli elicotteri dei Vigili del Fuoco di Trento, poiche’ non abilitati al volo notturno. Oggi sulla pista Olimpia 2, a circa 2.000 metri, vi sono ancora le macchie di sangue; in una bella giornata di sole sono molti gli sciatori che stanno sciando.
.

Ti potrebbero interessare anche:

HANNO DETTO/ Bersani: con la Germania bisogna parlare virilmente
BELLUNO/Valanga di neve a Livinallongo, nessun coinvolto
EBOLA/Il medico di Emergency è stabile ma ancora con febbre
Potenza, indagato il sottosegretario: “Scambio di favori con l’ex sindaca arrestata”
Londra, nuovo allarme: evacuata stazione metro Fulham Broadway
Diciotti: scontro in Giunta sul caso Salvini



wordpress stat