| categoria: attualità, esteri

Libano, quattro giornalisti italiani bloccati e rapinati

Quattro giornalisti italiani sono stati bloccati e rapinati in Libano da una ventina di malviventi, in un’area in maggioranza Hezbollah. I collaboratori de Il Resto del Carlino Mario Rebeschini e Rossella Santosuosso, Elisa Murgese, cronista di Radio Popolare e Left e il giornalista piacentino Gianfranco Salvatori erano insieme a una decina di militari italiani della missione Unifil quando, ieri intorno alle 13 – si apprende da fonti della Difesa – il convoglio sul quale viaggiavano e’ stato avvicinato da una macchina guidata da alcune persone del posto che si sono offerti come guida agli italiani che chiedevano informazioni stradali. Il convoglio ha seguito la macchina fino al centro di un villaggio nella zona di Shama, dove il gruppo di libanesi ha obbligato i giornalisti a lasciare il materiale fotografico, macchine fotografiche, cellulari, documenti e attrezzatura. Alla fine, dopo circa un’ora militari e reporter sono stati lasciati andare. I giornalisti partiranno questa sera per fare ritorno in Italia.

Ti potrebbero interessare anche:

Francesco Rocca e' nuovo presidente Cri
TURCHIA/ Un flop il primo giorno del tunnel sotto il Bosforo
Egitto/ Al voto la nuova Costituzione, sì ai principi della sharia
PARIGI/ Hidalgo, vittoria dei valori repubblicani e della autenticità
Effetto Ue, in Turchia fermati 3mila migranti negli ultimi quattro giorni
Migranti: sindaco, per Maersk ok sbarco a Pozzallo



wordpress stat