| categoria: sanità Lazio

Le strutture del San Raffaele non chiudono, ma gli stipendi non vengono pagati

Martedì 8 gennaio – scrivono dal Comitato per la difesa del San Raffaele – si è tenuta presso la sala riunioni degli uffici amministrativi dell’Irccs San Raffaele Pisana, la già annunciata riunione dei Coordinatori di Struttura del Comitato per discutere ed approvare le imminenti iniziative da intraprendere entro la fine di questa settimana. Il Coordinamento del Comitato per la Difesa del San Raffaele, appreso della decisione dell’Azienda di revocare il provvedimento di chiusura delle tredici strutture San Raffaele del Lazio quale manifestazione ennesima di fiducia nelle Istituzioni in conseguenza dell’impegno preso dal Commissario di Governo per la progressiva erogazione di una prima piccola tranche dei 260 milioni di euro di crediti vantati nei confronti della Regione Lazio, ha deliberato di continuare a vigilare fino alla conclusione positiva del contenzioso in essere. Pertanto il Comitato aderirà con una folta delegazione alla manifestazione indetta da Cgil, Cisl e Uil sotto la Prefettura di Roma per venerdì alle 10 per chiedere al Prefetto di Roma un intervento risolutivo volto a velocizzare al massimo l’erogazione dei fondi promessi e non ancora erogati, riportando alla normalità i rapporti tra Regione Lazio e Azienda, consentendo a quest’ultima finalmente l’erogazione a seguire degli stipendi di novembre, tredicesima e dicembre 2012. Lo stesso venerdì 11 alle 16 si terrà, su iniziativa del Comitato, un meeting presso l’Irccs San Raffaele Pisana avente per tema di discussione “Diritto alla salute, diritto al lavoro: due diritti costituzionali troppo spesso violati – il caso San Raffaele. Al meeting interverranno Stefano Fassina, responsabile Economia e Lavoro della Segreteria Nazionale del Pd, ed Emiliano Minnucci, Capogruppo Pd al Consiglio Provinciale di Roma».

Ti potrebbero interessare anche:

Undici mesi per una protesi all'anca? Record negli ospedali romani
Agenas, i manager della sanità laziale non li scegliamo noi...
Dalla Regione il piano "taglia attese": 115mila esami in più in 3 mesi
Prorogati fino al 2018 i contratti a tempo determinato
Allarme bilanci Ifo, rosso per 42,6 milioni. La Corte dei conti: “Difficoltà finanziarie strutturali...
Regione, avviata fase di monitoraggio su servizi offerti da consultori



wordpress stat