| categoria: attualità, Senza categoria

Diktat del premier, Carra fuori dalla lista Monti

Enzo Carra, l’uomo divenuto simbolo degli eccessi del “tintinnar di manette” di Tangentopoli, resta fuori della Lista Monti e fa sapere: Casini mi ha detto che lo ha voluto il premier. Proprio per quella vicenda. “Non c’e’ il mio nome nelle liste dell’Udc per la Camera e in quelle Monti per il Senato”, scrive Carra in una lettera perta, “Casini, nel darmi la notizia della mia esclusione, l’ha motivata con il no di Monti il quale non ha ammesso eccezioni al codice etico. La mia condanna di vent’anni or sono per false o reticenti dichiarazioni al pm (il pm era Antonio Di Pietro) riguardava vicende della Dc alle quali ero totalmente estraneo come e’ stato del resto riconosciuto ampiamente”. All’epoca del processo (era il 1993), l’immagine di Carra portato in tribunale con gli “schiavettoni” ai piedi fece molto rumore. “In verita’, nelle precedenti occasioni, 2006 e 2008, il mio caso giudiziario fu esaminato da altri comitati etici presieduti da Pietro Scoppola (Margherita) e Luigi Berlinguer (Pd). Entrambe le volte non furono mossi rilievi” , ricorda oggi Carra, “La mia adesione all’Udc non fu una fuga dal Pd ma, come ricorderete, un tentativo di ricostruire un’intesa tra cattolici e riformisti. L’accantonamento di questo progetto a favore di una ripresa di iniziativa politica di ambienti finanziari e della borghesia produttiva mi aveva gia’ persuaso dell’inutilita’ di continuare nell’impegno parlamentare. Lo avrei gia’ fatto se non fossi stato diversamente sollecitato”. “Il mio lavoro politico e culturale continuera’, comunque, con grande convinzione e con tutta la forza di cui sono capace nella ricerca della verita’ e della giustizia”, conclude Carra, “In questi ultimi due anni non mi ero fatto illusioni sulla realta’ nella quale vivevo, quindi non sono deluso, ma da oggi certamente sono piu’ libero”.

Ti potrebbero interessare anche:

ANNO GIUDIZIARIO/ Le mille emergenze, distretto per distretto
Furti in chiese e cimiteri, ombre di satanismo sul Piemonte
Rettore del santuario si dimette dopo l'attacco della Littizzetto in tv
Volontariato, 65mila impegnati nella solidarietà
Cucinelli, la cultura è necessaria, bonus ai miei dipendenti
Spiagge a misura di bambino, ecco le 'bandiere verdi' dei pediatri



wordpress stat