| categoria: Senza categoria, turismo

Carri e cortei in maschera, per carnevale in Sicilia vince la tradizione

Mesi di lavoro e una tradizione che si tramanda di padre in figlio. Per i giganti di cartapesta e’ scattato ormai il conto alla rovescia. Saranno, infatti, loro i protagonisti assoluti del carnevale anche in Sicilia, dove le origini della festa piu’ allegra dell’anno risalgono al 1600. Carri allegorici e sfilate per esorcizzare la crisi da una punta all’altra dell’Isola. Come a Termini Imerese, nel palermitano, dove da domenica 3 a martedi’ 12 febbraio torna la rassegna, le cui radici risalgono al 1876, come testimonia un pagamento della societa’ del Carnovale, ritrovato dall’appassionato Giuseppe Longo in casa di un attento collezionista del posto, Francesco La Mantia. La tradizione vuole che siano state alcune famiglie, provenienti da Napoli e giunte in Sicilia al seguito dei Borboni, a dare vita all′inizio dell’Ottocento ai primi festeggiamenti. Il momento centrale della festa, animata da balli, scherzi e grandi abbuffate, era il ′corteu ru nannu′, che girava per le strade con in testa un pupazzo di paglia e cenci, appeso ad una canna e condotto al rogo. Prima di andare a morte ′u nannu dettava un suo particolare testamento e, facendosi portavoce dell′intero popolo, colpiva con battute satiriche il potere costituito. La manifestazione si aprira’, come lo scorso anno, domenica 3 febbraio con la cerimonia di consegna delle chiavi della citta’ da parte del sindaco di Termini Imerese, Salvatore Burrafato, al Nannu ca’ Nanna, le maschere storiche del Carnevale Termitano. ”La prossima edizione sara’ nel solco della continuita’ – dice Salvatore Burrafato, sindaco di Termini Imerese -. Proseguiremo il cammino avviato da qualche anno nella direzione di una sempre maggiore qualificazione dell’evento nel solco della tradizione e nel pieno rispetto della storia ultracentenaria della manifestazione”. Anche quest’anno i carri allegorici ammessi saranno otto: sei parteciperanno al concorso a premi in denaro e due, il carro dei Nanni e quello dei bambini, saranno fuori concorso.

Ti potrebbero interessare anche:

Heinz Back e i medici del Gemelli a Eataly insegnano a mangiar sano con gusto
Gaza, la tregua regge ancora. Accordo per prolungarla
IL PUNTO/ Sorpresa, il Giubileo dà segni di vita
Bimba figlia di vegani ricoverata a Genova
Dal Verano a Staglieno, i cimiteri diventano musei a cielo aperto
Festa Roma: Moretti: 'Ho avuto un nuovo tumore'



wordpress stat