| categoria: attualità, salute

Fumo elettronico, il pm Guariniello ipotizza un reato

Violazione del codice del commercio: e’ l’ipotesi di reato formulata dal pm torinese Raffaele Guariniello per il titolare di una ditta di importazione di ricariche per sigarette elettroniche che, secondo l’accusa, non riportano sulla confezione i rischi per la salute dei fumatori. L’inchiesta, aperta da alcune settimane, era partita dal sequestro di una cinquantina di confezioni di ricariche destinate alle edicole effettuato dai carabinieri del nucleo antisofisticazione (Nas).

Ti potrebbero interessare anche:

Fornero: ok a tutele per 65mila lavoratori con 15 anni di contributi
Week end di pioggia sull'Italia, con l'Epifania torna il sereno
SCHEDA/ Ecco chi sono i terroristi di Tunisi
Chi nasce in estate è più a rischio celiachia?
Parigi, sul web la disperata ricerca degli scomparsi
Autobomba e sparatoria davanti al tribunale di Smirne. Quattro morti e un terrorista in fuga. Turchi...



wordpress stat