| categoria: attualità, economia

‘Richard Ginori deve vivere’, corteo a Sesto Fiorentino

Una fiaccolata per le vie di Sesto Fiorentino, perché “La Ginori deve vivere”: questa l’iniziativa organizzata dai sindacati confederali per il pomeriggio alle 17, quando da piazza Vittorio Veneto partirà un corteo diretto verso lo stabilimento di viale Giulio Cesare della Richard Ginori, l’azienda delle porcellane dichiarata fallita lo scorso 7 gennaio dal Tribunale di Firenze. Moltissime le adesioni alla manifestazione, compresa quella dei Comuni di tutta la Piana di Sesto. “La manifestazione – ha spiegato Lucia Sbolgi (Femca-Cisl) – nasce dalla necessità di coinvolgere tutta la cittadinanza a sostegno della Ginori, affinché il fallimento non sia la chiusura definitiva ma ci sia una rinascita”. Nei giorni a seguire saranno anche allestiti a Sesto dei gazebo dimostrativi delle abilità dei lavoratori dell’azienda: “Avremo addetti ai torni per fare forme, e decoratori – ha detto Bernardo Marasco (Filctem-Cgil) – porteremo in città una dimostrazione del loro incredibile know-how, e presidieremo la città in questo modo”.

I sindacati giudicano positivamente l’avvio dell’esercizio provvisorio disposto dal curatore fallimentare Andrea Spignoli, e ora guardano al prossimo bando per la ricerca di un acquirente: “La Ginori deve restare a Sesto – ha affermato Marasco – deve occupare il massimo numero di persone, e avere un piano industriale credibile. Chiediamo che il bando favorisca questo”. Nessun commento sulle dichiarazioni dei potenziali acquirenti: “Non commentiamo le dichiarazioni sulla stampa – ha aggiunto l’esponente Cgil – vogliamo vedere i piani industriali. Più offerte ci sono e meglio è”.

Ti potrebbero interessare anche:

ALITALIA/ Poste pronta con 65 milioni ma Etihad è preoccupata, dead line il 31?
Banche, a breve misure per velocizzare recupero crediti
Anna Frank, 16 indagati. Gli Irriducibili: niente trasferta a Bologna
Il fisco velocizza i rimborsi Iva. Da oggi accredito diretto
Médecins sans frontières, "Anche da noi 24 casi di abusi sessuali"
Terremoto in California, paura a Los Angeles e Las Vegas



wordpress stat