| categoria: esteri, Senza categoria

Obama giurerà su due bibbie, quella di Lincoln e Luther King

Per il suo primo storico insediamento, Barack Obama giuro’ sulla Bibbia che era stata di Abraham Lincoln, il presidente a cui ha sempre detto di ispirarsi. Ma per il suo secondo giuramento, lunedi’ il primo presidente afroamericano giurera’ anche sulla Bibbia che Martin Luther King porto’ sempre con se’ nei suoi viaggi durante la sua battaglia per i diritti civili. Non e’ la prima volta che un presidente sceglie di giurare su due Bibbie, l’hanno gia’ fatto Harry Truman, Dwight Eisenhower e Richard Nixon. A muovere la scelta di Obama il fatto che il suo secondo giuramento coincide con il Martin Luther King Day, la festa nazionale con cui si celebra la nascita del leader del movimento dei diritti civili assassinato nel 1968. La famiglia King si detta “profondamente commossa” dalla decisione di Obama, esprimendo la speranza che la ‘traveling bible’ su cui giurera’ “possa essere fonte di forza per il presidente nel suo secondo mandato”. Ma c’e’ una terza Bibbia che Obama ha scelto per il suo secondo giuramento quella su cui giurera’ domani, il 20 gennaio, data fissata per la Costituzione per il giuramento che, data la coincidenza con la domenica, e’ stato spostato di un giorno per quanto riguarda la cerimonia pubblica. Per il giuramento che si svolgera’ in privato alla Casa Bianca, il presidente ha scelto la Bibbia della famiglia di Michelle, un volume che il padre della first lady, Fraser Robinson, regalo’ al sua madre, Delors Robinson, per la Festa della mamma del 1958.

Ti potrebbero interessare anche:

Nsagate, riappare la 'talpa': "Usa spiano la Cina e Hong Kong"
Berlusconi tentato dallo strappo, non sto al governo con chi vota la decadenza
LIBIA/ Governo in trincea contro il terrorismo: 'Battaglia di attenzione e sacrificio'
LIBIA/ Italiani rapiti da "commando uomini mascherati"
La sinistra italiana si fa partito, basta accordi con il Pd
Vaccini, ancora scontro nel governo. Fino a che età c'è obbligo? E il decreto è a rischio



wordpress stat