| categoria: attualità

Bersani: anche sulle liste noi diversi, grottesco e scandaloso il metodo della destra

Rivendica una diversita’ radicale dalla destra anche sulla composizione delle liste, Pier Luigi Bersani che ospite di SkyTg24 ha bollato come ”grottesco e scandaloso” il metodo adottato dal Pdl alle prese con il caso Cosentino. ”Li’ parecchi dovevano rinunciare, ma son fatti loro”, ha chiosato Bersani che ha rivendicato anche al suo partito il merito di essere andato oltre le regole piu’ rigide escludendo anche dalle candidature chi aveva un semplice avviso di garanzia. E poi ricordiamoci ”con le primarie abbiamo sconfitto il porcellum”. In conclusione ”una distanza stellare”, tra il Pd e il Pdl, come dimostra anche il caso Penati su cui il partito non ha tergiversato, e nonostante il ”dolore” per quanto accaduto, lo ha subito allontanato. Ma Bersani ne ha avute anche per i parenti piu’ o meno prossimi: ha sferzato Ingroia e bacchettato Monti in particolare sulla Lombardia. ”Che sinistra e’ quella che rischia di far vincere la destra? Questo e’ il punto: tutti i voti sono utili, e’ questione di gusti, tutti sono elettori rispettabili ma se si cerca di battere la destra c’e’ solo quello di centrosinistra e per noi”. ”Mai dire mai”, ma allo stato attuale – ha detto Bersani – Ingroia non e’ nel centrosinistra riformista”. E se l’ex Pm lo provoca staccando la spina del dialogo, il leader Pd restituisce con gli interessi: ”non credo il suo movimento riesca a raggiungere il quorum al Senato che e’ dell’8%. Se si si mette il paraocchi – e’ il suo ragionamento – si rischia poi di andare a sbattere. E comunque ”chi prendera’ piu’ voti governera’ il paese”, e’ il messaggio pluridirezionale di Bersani che ha poi preso di mira Mario Monti per il suo strappo lombardo. ”Ma come e’ possibile che uno che si definisce Scelta civica non appoggi la piu’ civica delle scelte ossia Ambrosoli e invece appoggia Albertini?”, si e’ chiesto Bersani per evidenziale le contraddizioni del Prof. Costellata di attacchi al Cavaliere l’intervista di Bersani per il quale Berlusconi ricorda il capitano Schettino: ”e’ un mago in grado di riproporsi con grande forza, un capitano che ha portato la nave sugli scogli”. ”Dal ’93-94 ha detto che fa tutto schifo e che lui risolveva da solo con un messaggio accattivante e demagogico con il piffero ma questo ci ha portato un sacco di guai”. Guai che il segretario Democrat e’ pronto a ‘rinfacciargli’ uno per uno in un eventuale confronto Tv. Anche a tre, con Angelino Alfano.

Ti potrebbero interessare anche:

Il maltempo flagella il centro-nord, un disperso in Liguria
CASO SCAJOLA/ Arrestata a Nizza Chiara Rizzo, la moglie di Matacena
Scontri durante comizio Salvini a Massa, due manifestanti feriti
Prince era stato ricoverato per overdose di oppiacei
L'Istat gela il governo: «crescita interrotta»
GILET GIALLI IN RIVOLTA, PARIGI SI PREPARA AL PEGGIO



wordpress stat