| categoria: attualità, Senza categoria

Fratelli d’Italia “conserva” uffici in Via dell’Umiltà. Un caso?

I giorni delle trattative convulse sulle liste si sono riuniti a Montecitorio e non in via dell’Umilta’. Ignazio La Russa, Giorgia Meloni e Guido Crosetto, promotori di ‘Fratelli d’Italia’, il nuovo movimento nato dopo lo ‘strappo soft’ dal Pdl, hanno usato come ‘quartier generale’ per i loro incontri gli uffici del vicepresidente del gruppo del Popolo della liberta’ alla Camera, Massimo Corsaro. Raccontano, infatti, che secondo gli accordi presi direttamente con Silvio Berlusconi e Angelino Alfano, l’ex ministro della Difesa avrebbe diritto a tenersi uffici e personale a lui riservati nella sede storica di Fi in qualita’ di coordinatore nazionale, visto che ancora fa parte del gruppo parlamentare del Pdl a Montecitorio. Gli esponenti di ‘Fdi’, dunque, continueranno a fare riunioni e incontri per la campagna elettorale chez Corsaro per ”una scelta di correttezza” nei confronti dei vertici pidiellini dopo aver deciso di correre con una formazione autonoma all’interno della coalizione di centrodestra guidata dal Cavaliere.

Ti potrebbero interessare anche:

PUNTI DI VISTA/ Giu', nella Napoli che non si vede
Giornata mondiale contro violenza su donne: Napolitano nomina Cavaliere l'avvocatessa sfregiata con ...
CALCIO/ Crisi cardiaca, quindicenne muore mentre gioca
IDI Roma, torna la campagna sole sicuro
LA GUERRA DI MEDIASET/ Il titolo continua a correre in Borsa, Berlusconi annulla tutti gli impegni
Venezia: San Marco punto più basso della città, stazione il più alto



wordpress stat