| categoria: attualità

Bersani attacca Monti sugli esodati: ha creato lui il problema, ora non faccia le pulci

”Non credo che ne’ dal miliardario ne’ dai tecnici ci possa essere orecchio alla grande questione sociale, che e’ in atto. Non c’e’ piu’ tempo, c’e’ troppa gente che ha bisogno e bisogna prendere in mano la questione”. Cosi’ Pierluigi Bersani ad Albano indica il sociale come sua priorita’ in caso di vittoria.”Io non prometto miracoli – ha affermato il candidato premier del centrosinistra – ma bisogna ripartire dalla questione sociale. La destra ma anche il governo tecnico hanno abbandonato questo tema. Invece io, se vinceremo, chiamerò nella sala verde non solo Confindustria e sindacati, ma anche le associazioni di volontariato, perché siamo sotto la soglia della risposta per alcuni bisogni fondamentali, come ad esempio sui disabili”.
“Non accetto di farmi fare le pulci da chi ha provocato problemi come quello degli esodati”. Pierluigi Bersani, incontrando ad Albano le associazioni di volontariato, critica il governo per la mancata soluzione degli esodati.
Bersani poi risponde su eventuali responsabilità del partito nel caso Mps e le conseguenti dimissioni del presidente di Abi, Mussari: “Nessuna responsabilità del Pd, per l’amor di Dio… il Pd fa il Pd e le banche fanno le banche”.
”Noi siamo stati coerenti, avevamo detto primarie e in modo aperto abbiamo scelto sia il candidato premier sia i parlamentari. Ma la memoria e’ corta e chiedo agli altri che cosa hanno fatto. Vuoi dirmi, presidente Monti, quante donne hai tu in lista? Noi piu’ del 40%”. Cosi’ Pierluigi Bersani, durante un comizio a Marino, evidenzia la differenza nella formazione delle liste tra il Pd e gli altri partiti

Ti potrebbero interessare anche:

Lasagna "di cavallo" Findus, dilaga lo scandalo. Surgelati ritirati in Gran Bretagna Franc...
Yara, autista di Gorno padre del killer
I terroristi di al Qaeda volevano uccidere il Papa nelle Filippine?
Da San Bernardino a Columbine, lunga scia di sangue in Usa
I MIGRANTI DELLA ALEX/ Salvini contro tutti
Salvini: con altri no il governo rischia



wordpress stat