| categoria: attualità, Senza categoria

“Degenza e Conoscenza: La storia di Roma entra negli ospedali”

La storia dei monumenti della Roma antica e moderna è entrata ieri tra le mura degli ospedali capitolini con una serie di incontri culturali rivolti a pazienti, degenti e loro familiari, operatori e volontari. Dalla medicina nell’antichità alle abitudini alimentari degli antichi romani, dall’Eros ai divertimenti, alla Religione. Questi alcuni degli argomenti che saranno trattati ogni mercoledì fino al 10 aprile presso l’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena e l’Istituto Dermatologico San Gallicano. Un’iniziativa siglata dalla Sovrintendenza ai Beni Culturali in collaborazione con Roma Capitale che rientra nel progetto Pica (Percorsi di Cittadinanza Attiva) dal titolo “Degenza e Conoscenza: La storia di Roma entra negli ospedali”. Gli incontri sono realizzati da giovani tirocinanti, selezionati e formati dalla Sovraintendenza, che attraverso proiezioni di immagini racconteranno la storia dei monumenti più significativi della Roma antica e moderna. L’obiettivo è intrattenere, stimolare ed informare, in modo semplice e divulgativo, i pazienti degli ospedali che trovano così un modo piacevole per distrarsi e partecipare a momenti di aggregazione all’interno della struttura sanitaria. «Il nostro slogan “La Persona prima di tutto” – ha sottolineato la Direzione Strategica degli Istituti Fisioterapici Ospitalieri – sta a testimoniare il nostro approccio ad accogliere le esigenze della persona e rivolgere attenzione ai malati anche al di là della terapia medica. Nascono così le iniziative di umanizzazione promosse nei nostri Istituti come ad esempio gli incontri di yoga, il cinema serale e le escursioni nel Parco di Veio». Questo il calendario degli incontri: mercoledì 23 gennaio “Essere ed apparire. I segreti di bellezza di un antico romano alla moda”; mercoledì 6 febbraio “La medicina nell’antichità: rimedi e cure naturali”; mercoledì 20 febbraio “Le abitudini alimentari dei romani antichi: pasti e vasellame da tavola”; mercoledì 6 marzo “Eros e amore nella Roma antica”; mercoledì 20 marzo “Roma che spettacolo! I divertimenti nell’antica Roma”; mercoledì 10 aprile “Religione nella Roma Antica: i culti locali e quelli importati grazie alle conquiste militari”.

Ti potrebbero interessare anche:

WiFi libero nei pubblici esercizi? Finalmente si può
RIFIUTI/ Blitz di Alemanno all'impianto della Salaria: va spostato
Caos multe in seimila Comuni "orfani" di Equitalia. Chi le riscuote?
IL PUNTO/ Fiera di Roma, dove va Marino? Prima nomina l'ad, poi lo liquida
Se anche gli ispettori del lavoro sono assenteisti
Acqua potabile, Rieti dichiara guerra a Roma: “E' nostra, la dovete pagare"



wordpress stat