| categoria: attualità, esteri, Senza categoria

USA, in corsa per Villa Taverna uno tra i 100 più influenti avvocati americani

Cominciano a circolare sulla stampa americana i nomi dei potenziali successori dell’ambasciatore David Thorn a Villa Taverna, a Roma. Tra questi, uno dei 100 avvocati più influenti degli Stati Uniti, e campione della lotta contro le frodi fiscali, John R. Phillips, 50 anni, tra i principali finanziatori della campagna presidenziale di Barak Obama, avvocato specializzato in materia fiscale e, nota l’Adn-Kronos, una storia ” di impegno pubblico e civile” che lo ha visto in prima linea contro le frodi e l’ evasione.
Phillips avrebbe dalla sua un vantaggio: le origini italiane. Anche se a prima vista non si direbbe, il suo cognome, Phillips, sarebbe la traduzione americanizzata di Filippi, i nonni italiani emigrati dalla Toscana negli States per far fortuna. Proprio questo passasti avrebbe spinto l’ avvocato a rilevare nel 2001 un intero villaggio risalente al XIV secolo, Borgo Finocchieto, in provincia di Siena, allora disabitato e in pieno decadimento. Dopo l’ acquisto sono partiti i lavori di restauro che hanno riportato il Borgo – trasformato in esclusivo Hotel di Charme – agli splendori di oggi. Non a caso, una delle antiche case coloniche di questo complesso e’ stata battezzata ” Filippi”, in omaggio ai nonni.

Influente e conosciuta è anche la moglie, Linda Douglass. Una rapida carriera presso l’ emittente Abc News, in veste di corrispondente, dal 2008 consulente per la prima campagna elettorale di Barack Obama e, di seguito, portavoce dell’ Amministrazione per le questioni sanitarie ai tempi della discussione e dell’ approvazione dello storico Obamacare. Oggi la Douglass e’ a capo delle comunicazioni strategiche per il gruppo della rivista Atlantic.

Secondo quanto riferito dalla Adn-Kronos, tra i diretti “competitor” di Phillips ci sono l’ex banchiera Azita Raji, distintasi per la quantità di fondi raccolta a favore di Obama, e Robert Mailer Anderson, romanziere e marito dell’ ereditiera Nicole Miner, figlia del cofondatore di Oracle, Bob Miner.

Ti potrebbero interessare anche:

Elicottero cade nel centro di Londra, due morti
CINA/ Blogger cinesi a Kerry: 'Fate più pressioni per la libertà di espressione'
Napoli, 200 spazzini "malati" nella notte di Capodanno. L'azienda: linea dura
Bruxelles, terroristi "beffati" dal taxi: troppo piccolo per portare le bombe
Merkel, se chiudiamo il Brennero l'Europa è distrutta
Attentati Parigi, gli avvocati di Salah rinunciano al mandato: «Non parlerà mai»



wordpress stat