| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Federsanità: allarme Asl e ospedali, insostenibile il taglio del 15% nel 2013

Le aziende sanitarie e ospedaliere del Lazio aderenti a Federsanita’-Anci, respingono al mittente la richiesta di un taglio lineare del 15% della spesa sanitaria 2013, chiedendo l’immediata sospensiva della direttiva regionale del 17 febbraio scorso. Con una lettera a firma di Enrico Bollero, presidente di Federsanita’-Anci del Lazio, indirizzata al commissario Filippo Palumbo, viene infatti sottolineata “l’impossibilita’ per le strutture sanitarie regionali di attuare quelle disposizioni nei tempi e nei modi richiesti e soprattutto senza che i tagli previsti non intacchino pesantemente il livello e la quantita’ dei servizi e delle prestazioni sanitarie ai cittadini”. “Anche ipotizzando che le aziende riescano a definire azioni utili a raggiungere l’obiettivo di contenimento della spesa individuato nella circolare – scrive Bollero – non e’ in alcun modo pensabile che cio’ accada a invarianza dei servizi per i cittadini. Infatti – prosegue il presidente di Federsanita’-Anci Lazio – le aziende regionali e il Ssr nel suo complesso, nei primi cinque anni di piano di rientro, hanno gia’ effettuato le azioni maggiormente efficaci in termini di recupero di efficienza ed economicita’”. In sostanza per Federsanita’-Anci Lazio, “a meno di non ridurre i livelli di assistenza alla popolazione, non c’e’ altro da tagliare. Una riduzione dei costi cosi’ importante a livello di singola azienda – spiega Bollero – puo’ essere raggiunto solo mediante una consistente riduzione dei servizi, sia quantitativa che qualitativa”. Per tutte queste ragioni Federsanita’-Anci chiede al commissario Palumbo “l’immediata sospensione della direttiva, sottolineando anche la possibile illegittimita’ di quell’atto in considerazione del fatto che in esso vengono indicate disposizioni impositive prive di qualsiasi supporto normativo nazionale o regionale, con ricadute indiscutibili sui livelli quantitativi e qualitativi del servizio sanitario regionale”.

Ti potrebbero interessare anche:

Frati, da un polo all'altro. "Non mi candido e appoggio Zingaretti"
M5S, hanno risposto già in mille al bando per i collaboratori
Al via piani di localizzazione contro gli spazi pubblicitari invasivi
Real, poker di nomi per il dopo Benitez, anche Capello
Meloni, scelta infame del governo fissare elezioni in mezzo a un ponte
IL PUNTO/ Fermate il soldato Enrico



wordpress stat