| categoria: salute

Tumori, esiste una “firma bioelettrica” riconoscibile

Il cambiamento delle proprieta’ elettriche delle cellule potrebbe essere un segnale della loro propensione a trasformarsi in tumorali. Lo suggerisce uno studio, per ora solo in laboratorio, della Tufts university, pubblicato dalla rivista Disease Models and Mechanisms. I ricercatori hanno indotto alcuni tumori in embrioni di rana attraverso l’inserimento di un oncogene codificato da Rna messaggero Analizzando le cellule tumorali usando la microscopia a fluorescenza e una cella sensibile al voltaggio della membrana cellulare e’ emerso che queste hanno una ‘firma’ bioelettrica distinguibile da quella delle cellule sane: “Inoltre abbiamo potuto vedere che cambiando le proprieta’ elettriche delle cellule dall’esterno – aggiungono gli autori – possiamo inibire la formazione dei tumori annullando l’effetto dell’oncogene”.

Ti potrebbero interessare anche:

Nuova tecnica genetica "spegne" i geni della sindrome di down
Farmaci autocura, tachipirina piu' venduto, Maalox 26esimo
Nell'aspirina una molecola attiva contro Alzheimer e Parkinson
La danza nuovo 'farmaco' per combattere l'ipertensione
Per bella pagella a scuola dormire 18 minuti in più a notte
Un cerotto al posto dell'iniezione per immunizzare dall'influenza



wordpress stat