| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Bigiotteria tossica, la centrale a Tor Pignattara. Sequestro record: 15 mila falsi

E’ un bengalese di Torpignattara il grossista di anelli, bracciali e ciondoli che, all’esame di laboratorio, sono risultati pericolosi per la salute di chi li indossa. Nel suo negozio la Guardia di Finanza ha sequestrato 15mila articoli realizzati con cadmio e nichel in valori superiori alla media consentita dalle normative. Già nel maggio del 2012 gli avevano sequestrato 4 mila monili in “finto oro e argento”. Tutta la merce proveniva dall’Estremo Oriente. Per il titolare dell’impresa, M.S. di anni 41, è scattata la denuncia per detenzione e commercializzazione di oggetti con marchio contraffatto e per aver immesso nel mercato prodotti pericoli per la salute pubblica.

Ti potrebbero interessare anche:

Sel, respinte dimissioni di Vendola. Lascia il tesoriere
Atene-Bruxelles, muro contro muro. "Proposte inaccettabili". "Avete tempo fino a vene...
COMMERCIO/ Approvato il catalogo dell'arredo urbano commerciale
Ancona, arrestato iracheno con documenti falsi
Elisa, sono indipendente ma voglio fare musica pop
Blatte e feci di topo nelle cucine: chiuso un ristorante a Monti



wordpress stat