| categoria: Senza categoria, sport

Cagliari-Milan a Quarto, storia di un rebus risolto in extremis

I dubbi della vigilia di solito riguardano le formazioni, ma per Cagliari-Milan le incertezze degli allenatori su chi schierare in campo sono sono state sino alle 14 soltanto un piccolo dettaglio. Giocatori rossoneri indecisi se prendere il pullman per Torino o l’aereo per andare a Cagliari. E stesso discorso per quelli del Cagliari: sognavano Is Arenas, ma temevano l’Olimpico. All’ora di pranzo il punto interrogativo e’ diventato esclamativo con l’ultima – la seconda nel giro di 24 ore – decisione del Tar: si gioca a Quartu Sant’Elena. Respinto il ricorso della Prefettura, confermata l’apertura dello stadio bocciato lunedi’ e giovedi’ perche’ ritenuto inidoneo per motivi di sicurezza. La partita (in tribunale) si era messa benissimo per la societa’ di Cellino ieri intorno alle 15 quando dal Tar di Cagliari era arrivato il decreto della svolta con le chiavi per aprire Is Arenas. Tutto questo mentre i giocatori, una delegazione composta dal capitano Conti e da Nainggolan, Cossu e Pisano, accompagnati dal vice allenatore Lopez, erano davanti alla Prefettura a chiedere di sbloccare il match dopo che la Lega di A, il giorno prima, aveva ufficializzato la sede di Torino. Gioia tra i tifosi come se avessero segnato cinque gol a testa Sau e Ibarbo e automatico assalto ai botteghini. Sino al risveglio, il giorno dopo, con il tentativo della Prefettura di ristabilire la situazione al provvedimento del no. Atto dovuto, hanno precisato da piazza Palazzo. E partita forse nemmeno tanto in bilico perche’, anche in caso di accoglimento del ricorso, a quel punto sarebbe stato impossibile convincere i tifosi col biglietto in mano a restarsene davanti alla tv. A scanso di equivoci poi e’ arrivata la conferma dell’appuntamento alle 15 a Is Arenas. E per l’attesa sfida all’ex Allegri domani si va verso il tutto esaurito. ”Sara’ una festa di sport – ha detto questo pomeriggio il tecnico rossoblu’ Ivo Pulga nella conferenza stampa della vigilia -. Se si gioca in Sardegna, lo dobbiamo alla sportivita’ del Milan, e alla partecipazione dei tifosi che hanno manifestato la loro passione, esprimendo con forza il desiderio che la partita si giocasse qui. Ormai lo stadio si sta trasformando in un luogo frequentato da donne e bambini, dunque una cosa bellissima. Naturalmente speriamo che il Cagliari si dimostri superiore al Milan”. Gia’, perche’ con tutte queste storie quasi quasi c’era il rischio di dimenticarsi che si deve anche scendere in campo. Cagliari in formazione rimaneggiata per le squalifiche di Avelar e Nainggolan: ”Murru e’ favorito per ricoprire il ruolo di esterno sinistro in difesa – anticipa Pulga – mentre in attacco abbiamo tante possibilita’ di scelta. Tutti gli effettivi sono in buona condizione, prenderemo una decisione all’ultimo momento”.

Ti potrebbero interessare anche:

Stanchezza cronica per 2-300mila italiani. Tra le cause una anomalia genetica
Cavani addio, il Napoli vuole consolarsi con Dzeko
Mediaset vede l'utile per il 2015, ma in Italia fatica
RC AUTO/ Vademecum, come muoversi in anticipo per bloccare l'assicurazione
Adotta uno speck, la specialità Trentino attrae mezzo mondo
ITALIA-OLANDA 1-1, PRIMO PAREGGIO MANCINI



wordpress stat