| categoria: salute, Senza categoria

Rischio autismo -40% con assunzione di acido folico in gravidanza

Assumere integratori di acido folico nelle primissime settimane di gravidanza puo’ ridurre il rischio che il bebe’ soffra di autismo del 40%. E’ quanto dimostrato da un maxi-studio pubblicato sul Journal of the American Medical Association e coordinato da Ezra Susser, professore di Epidemiologia alla Columbia University. Lo studio ha considerato oltre 85 mila bambini e dati sul tipo di integratori assunti in gravidanza dalla mamma e in quale fase della gestazione. L’acido folico e’ un integratore importantissimo in gravidanza in quanto permette di prevenire una grave malformazione dello sviluppo, la spina bifida. Gli esperti hanno monitorato il campione di bambini per alcuni anni e diagnosticato 270 casi di autismo e malattie affini. E’ emerso che i figli delle donne che avevano assunto acido folico all’inizio della gravidanza, tra quarta e ottava settimana avevano un rischio di autismo ridotto del 40%.

Ti potrebbero interessare anche:

Berlusconi: resto l'unico leader. E spera nella Corte di Strasburgo
Estate, i bizzarri divieti e le originali ordinanze di stagione
Santa Marinella, sequestrati 3mila ricci di mare: multa da 8mila euro
Auto, più di centomila furti, record in Campania-Lazio-Sicilia
Nei ristoranti la metà dei clienti, è stata una Pasqua da dimenticare
Bombe Usa, Rahami "voleva il martirio".



wordpress stat