| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Vaticano-Roma, saranno giorni da Giubileo. Alemanno bussa a quattrini a Palazzo Chigi

Una serie di eventi ‘straordinari’ nella Capitale paragonabili, per gli ‘addetti ai lavori’ ad un nuovo Giubileo, con una mobilitazione ‘last minute’ e la ”necessita’ di dotare Roma di risorse straordinarie”: secondo una stima del Campidoglio servirebbero 4,5 milioni di euro. Una cifra che ha spinto il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno, a chiedere fondi al premier Monti, in vista dell’arrivo dei pellegrini nella citta’ per il conclave. Il tutto in attesa dell’addio di Benedetto XVI in piazza San Pietro il prossimo 27 febbraio, dove – come annuncia il Questore di Roma – e’ possibile l’arrivo di personalita’ da tutto il mondo. Un motivo in piu’ che spinge all’intensificazione dei controlli antiterrorismo. E’ cosi’ che la Capitale si prepara a vivere settimane intense, dagli ultimi giorni di pontificato di Ratzinger all’ ‘Habemus Papam’ di marzo. Il primo provvedimento ufficiale e’ arrivato oggi dal Campidoglio, con l’istituzione di una ‘cabina di regia’ per il coordinamento dei servizi connessi alla prossima elezione del Pontefice, in particolare per il periodo che va dal 28 febbraio alla fine del conclave: lo scopo e’ garantire accoglienza e sicurezza dei fedeli che da tutte le parti del mondo arriveranno a Roma, con ”massima attenzione alla gestione delle problematiche legate al traffico e alla mobilita”’. L’amministrazione di Roma Capitale ha anche rimandato il provvedimento, legato al contrasto allo smog e programmato per domenica prossima, che prevedeva il divieto totale di circolazione per tutti i veicoli, all’interno della fascia verde cittadina: una decisione assunta in considerazione dell’eccezionale afflusso di fedeli previsto in occasione dell’Angelus di Papa Benedetto XVI, sul quale saranno puntati gli occhi dei media di tutto il mondo e al quale potrebbero partecipare oltre 100mila persone. Roma infatti sara’ ‘caput mundi’ gia’ tra qualche giorno e centinaia di uomini delle forze dell’ordine sono scesi in campo, quotidianamente, nella sola area di San Pietro mentre i portali con il metal detector sono continuamente attivi all’interno del colonnato della piazza. La gestione degli eventi dopo il 28 febbraio, dal trasporto pubblico agli straordinari dei vigili e altri servizi da garantire fino al conclave, potrebbe richiedere uno ‘sforzo’ di 4,5 milioni di euro. Per questo il sindaco Alemanno ha scritto una lettera al premier Monti perche’ emani ”un apposito provvedimento che disponga la messa a disposizione di Roma Capitale di risorse e mezzi necessari a garantire il massimo dell’assistenza a tutti i pellegrini” che arriveranno nella capitale per il conclave. Ma tra l’Angelus di Benedetto XVI e il conclave ci sono altre date significative. Lo stesso Questore di Roma, Fulvio Della Rocca, ha parlato di ”evento clou e con piu’ persone” per il prossimo 27 febbraio, quando il Papa terra’ la sua ultima udienza con i fedeli e ”dove e’ possibile che arrivino grandi personalita’ da tutto il mondo”. Anche Federalberghi ha annunciato un boom di prenotazioni in vista dei prossimi appuntamenti in Vaticano. Per questo si prevede che la zona di San Pietro sara’ costantemente popolata, con un afflusso giornaliero di 100mila persone. Alcune linee bus saranno triplicate mentre in piazza gli uomini delle forze dell’ordine, circa 500, impiegati ogni giorno nella zona tra polizia, carabinieri, gendarmeria vaticana e vigili, saranno impiegati in due diversi turni per una copertura costante di 12 ore. E si sta valutando la possibilita’ di chiedere un’ ”aggregazione” per le forze dell’ordine, con l’arrivo di agenti da altre Questure, soprattutto per quanto riguarda i reparti speciali come quelli degli artificieri.

Ti potrebbero interessare anche:

La Spezia, sos muretti a secco. Il parco Cinque Terre fornisce le pietre per il ripristino
Atac, la sosta sulle strisce blu si paga con un click
IL PUNTO/ Perché i romani si sentono traditi
Referendum, i romani bocciano Renzi, no al 60%
SUL FILO DI LANA/ Il nuovo sindaco di Viterbo è Giovanni Arena, centro destra
CORRUZIONE: ASL ROMA 1, ISPETTORI GIÀ SOSPESI DAL SERVIZIO, CI COSTITUIREMO PARTE CIVILE



wordpress stat