| categoria: sanità Lazio, Senza categoria

Idi, Alemanno scrive al prefetto, muoversi in fretta. I lavoratori minacciano: traditi dalla proprietà, reagiremo

L'incontro in Campidoglio

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha scritto questa sera al prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, per chiedergli di aprire un tavolo per affrontare la vicenda Idi. “In merito alla vertenza dell’Istituto dermopatico dell’Immacolata – si legge nella lettera – si sono verificati in questa settimana due incontri tra le parti. Il primo convocato dal sottoscritto in Campidoglio, il secondo nella giornata odierna a livello aziendale: purtroppo entrambe queste iniziative non hanno portato ad alcun passo avanti in questa vertenza che vede da parte della proprieta’ l’invio di piu’ di 400 lettere di licenziamento”. (eb. – “Contemporaneamente il prossimo svolgimento delle elezioni regionali e nazionali, priva le parti del naturale interlocutore istituzionale in grado di progettare eventuali osmosi di personale tra l’Idi come struttura convenzionata e le strutture pubbliche del Servizio sanitario nazionale”, scrive ancora Alemanno, che chiede quindi al Pecoraro “di convocare il prima possibile un tavolo istituzionale presso la Prefettura di Roma dove si possano attivare procedure di raffreddamento della vertenza in corso e scongiurare il procedere dei previsti licenziamenti. Le consiglio – conclude – di convocare a tale tavolo il Commissario straordinario per il piano di rientro della sanita’ nel Lazio, Dr. Filippo Palumbo, e i rappresentanti di Roma Capitale di cui garantisco la presenza”.- ”Faremo proteste piu’ pesanti di quanto fatto fino a ora: loro si sono comportati come banditi e noi ci adegueremo”, hanno detto i lavoratori dell’Idi-San Carlo. ”Quando si rischia il posto di lavoro ognuno e’ pronto a tutto”, hanno concluso.

Ti potrebbero interessare anche:

Allarme dei sindacati, il San Giovanni rischia il collasso
Barillari (M5S): sanità emergenza principale, prima di tutto trasparenza per capire chi ha rubato
FISCO/ Agenzia delle entrate, il 57% delle controversie risolte con la mediazione
Muore a tre giorni dalla nascita, indagati i medici
Tre a zero al Palermo, il Napoli c'è
VENEZIA, carnevale a numero chiuso



wordpress stat