| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

COMUNALI/ Litigano nel Pd vecchi e nuovi. Ma Bettini non si fa “rottamare”

Sembra essere ormai scontro nella capitale tra il ‘vecchio e nuovo’ Pd sul terreno delle prossime elezioni comunali. Il capogruppo del Pd in Campidoglio Umberto Marroni ‘rottama’ l’ex dominus del Modello Roma dei democratici Goffredo Bettini – che oggi ha rilanciato l’idea di una sua candidatura alle primarie per il sindaco di Roma sulle pagine del quotidiano Il Messaggero. ”Il compito del Pd sara’ quello di imprimere un forte rinnovamento sia rispetto alla gestione disastrosa di Alemanno sia rispetto a ricette del passato non piu’ riproponibili – scrive Umberto Marroni, candidato alle primarie -. Per questo credo che Goffredo Bettini che ha dato un importante contributo alla vita politica e amministrativa della capitale degli ultimi venti anni, e’ stato protagonista di una stagione che ad oggi puo’ dirsi definitivamente conclusa con la sconfitta del 2008 di Francesco Rutelli”. ”Il giudizio di Bettini sulle attuali candidature in campo appare ingeneroso – dice ancora Marroni – in quanto oltre al sottoscritto, che ha guidato in questi cinque anni l’opposizione in Campidoglio, ci sono il capodelegazione in Europa del Pd (David Sassoli, ndr), un’ex ministro della Repubblica (Paolo Gentiloni) ed un’ex assessore della Giunta Zingaretti (Patrizia Prestipino)”. ”Per una volta siamo pienamente d’accordo con Umberto Marroni: per governi come quelli di Rutelli e Veltroni a Roma non c’e’ piu’ posto”, commenta il coordinatore del Pdl Lazio Vincenzo Piso. ”La bocciatura che oggi arriva da Marroni alla candidatura di Goffredo Bettini, rappresentativo di Rutelli e Veltroni, e’ la miglior risposta alla pessima eredita’ che queste due giunte hanno lasciato alla citta’ di Roma”, dice la deputata del Pdl Barbara Saltamartini. Nel Pd di Roma e del lazio era gia’ stata maretta dopo le critiche mosse da Goffredo Bettini alla formazione delle liste per il Parlamento e dopo le sue parole, qualche giorno fa, sul sostegno del partito a Zingaretti. ”Zingaretti sta conducendo una bella campagna elettorale ora, tuttavia, tocca a noi, al PD, ai partiti dell’alleanza dargli una mano adeguata all’impresa che sta affrontando”, aveva esortato Bettini.

Ti potrebbero interessare anche:

Dal baratro alla redenzione. La Torres nelle mani del re dei kiwi
Ucraina, "Ianukovich è nudo", on line le carte segrete
Fca: nel 2014 utile a 632 milioni, niente dividendo
CONFCOMMERCIO/ Centro storico, non perdere altro tempo
Più soldi al sociale, meno ai trasporti. Le buche? Quelle restano
TV: 'LA ROSA E IL BAMBINÒ VINCE 61/O ZECCHINO D'ORO



wordpress stat