| categoria: esteri

Chavez resiste, diffuse le foto del presidente con le figlie

In immagini diffuse dal governo venezuelano, si vede il presidente Hugo Chavez che “sta leggendo l’edizione di ieri del quotidiano cubano Granma”. Lo ha riferito il ministro Villegas. Nelle foto – ha aggiunto – Chavez si trova “con le figlie, con il suo sorriso e amore per il popolo del Venezuela. Sono immagini che danno tranquillita”. Sono le prime immagini del presidente da 78 giorni dopo il suo quarto intervento contro il cancro in una clinica a Cuba. Nelle foto il presidente appare a letto, con il volto gonfio e con i capelli, insieme alle figlie Rosa Virginia e Maria Gabriela. “Ieri era il giorno degli innamorati e le figlie sono due innamorate” del presidente, ha detto il ministro. Il presidente indossa la giacca di una tuta blu e bianca ed è abbracciato dalle figlie che sorridono con lui. In una delle foto si vede con chiarezza il presidente che legge sempre sorridente l’edizione di ieri del Granma. Chavez ” è cosciente e le sue facoltà mentali sono intatte, ma registra un’insufficienza respiratoria”, comunica il governo venezuelano. Il presidente venezuelano Hugo Chavez ha ancora “un certo grado di insufficienza respiratoria”, per cui è assistito da una cannula tracheale che gli rende temporaneamente “difficile” parlare: lo detto il ministro dell’informazione venezuelano. Nel comunicato letto alla tv si aggiunge che il “trattamento energico” al quale è sottoposto Chavez per “la sua malattia di base”, ossia il cancro, “non è esente da complicazioni”, puntualizzando che “il paziente coopera” con i medici che lo assistono. Ieri un blogger sosteneva invece che Hugo Chavez era stato riportato nell’unità di terapia intensiva dell’ospedale cubano dove è ricoverato dallo scorso 10 dicembre, dopo aver sofferto una nuova infezione, sostiene il giornalista venezuelano Nelson Bocaranda nel suo blog Runrunes, nel quale da mesi offre versioni sullo stato del leader “bolivariano” molto diverse a quelle diffuse dalle autorità di Caracas. Citando fonti mediche anonime (“le stesse che consulto da 16 mesi a Cuba o in Brasile, Spagna e Venezuela”), Bocaranda sosteneva che da due settimane Chavez era stato portato “in una suite presidenziale nel piano superiore dell’ospedalle modello cubano” dopo aver registrato un miglioramento dell’infezione polmonare della quale soffriva dopo l’intervento di dicembre, la quarta operazione in 18 mesi per un tumore. “Ora, a causa di una nuova infezione il presidente Chavez é stato inviato d’urgenza all’Unità di Terapia Intensiva del Centro di Specialità Mediche e Chirugiche, noto come CIMEQ”, scrive Bocaranda, pur segnalando che “questo passo indietro nella salute del malato si è già visto in altre occasioni e allora è stato superato”. Ieri il vicepresidente venezuelano, Nicolas Maduro, si è limitato a dire che attualmente Chavez “é sottoposto a trattamenti complementari, che sono complessi e duri”, ma che “devono chiudere il ciclo della sua malattia”.

Ti potrebbero interessare anche:

Misterioso attacco con acido fluoridrico nel centro di Berlino
UE/Rehn: linea più morbida se Roma spinge spending e dismissioni
La Grecia torna alle urne, Tsipras spera nel bis
Usa: torna lo spettro dei killer di poliziotti, 2 uccisi
Trump, Onu un club per gente che si diverte
Siria, spuntano intercettazioni sull'attacco con i gas



wordpress stat