| categoria: politica

Contesta Berlusconi, allontanato a spinte e insulti. L’ex premier: sarà uno juventino

«Parla di risparmi e ci ha rovinato tutti». Un contestatore dalla platea della Fiera di Milano, dove si svolgeva un comizio di Berlusconi e Maroni, ha lanciato degli aeroplanini e si è messo a inveire contro l’ex premier. Insultato violentemente dalle persone che seguivano il comizio, l’uomo è stato allontanato dagli uomini della Digos che presidiano l’interno del palazzo. «Sarà il solito juventino», ha affermato Berlusconi dal palco cercando di stemperare la tensione che stava crescendo e ha aggiunto: «Se questi (riferiti ai contestatori, ndr) non mettono giudizio gli mandiamo la Santanchè e la Ravetto». Dopo l’allontanamento del contestatore che è stato accompagnato in una stanza riparata e quindi identificato e accompagnato all’esterno della fiera, gli agenti sono stati impegnati a calmare anche alcuni fedelissimi del Pdl che, una volta rasserenati gli animi, sono stati fatti rientrare nella sala. Tra loro, la più aggressiva nei confronti del contestatori, è stata una signora vestita con una finta toga con sopra degli slogan contro il presidente del Consiglio Mario Monti.

Ti potrebbero interessare anche:

Cancellieri: impossibile fermare chiusura tribunali, in futuro 'interventi correttivi'
'Mister Spending Review' arriva in taxi
Berlusconi apre alle primarie per trovare il nuovo leader del centrodestra
Riforme costituzionali, via libera definitivo dal Senato. Renzi: "Giornata storica"
Alfano, bello candidarsi in gravidanza
AUTONOMIE, SI STUDIA ITER CAMERE, TECNICI AL LAVORO



wordpress stat