| categoria: Senza categoria, turismo

Centomila turisti a Borgo Pio per l’ultima udienza del Papa

Roma si prepara a salutare papa Ratzinger. E nonostante il disarmo da bassa stagione, il fermento serpeggia tra i vicoli di Borgo fino al colonnato. Per un evento senza precedenti e in un’atmosfera leggera: perché mancando il fatto luttuoso, fedeli e turisti celebreranno un pontefice che ha deciso di andare in pensione.
E mentre il Comune prevede l’arrivo di 100.000 persone per domenica 24, giorno dell’ultimo Angelus di Benedetto XVI, e di circa 200.000 per l’udienza finale del 27 in piazza San Pietro (per prenotare i biglietti gratuiti Prefettura Casa Pontificia 06/69885863), è scattata da tempo la caccia ad appartamenti e balconi da parte delle tv: 20mila euro al mese per poggiare le telecamere su 200 mq di terrazzo su via della Conciliazione, 4mila (e cioè il doppio del normale) per un appartamento a Borgo Pio.
Un’operazione commerciale a tutti gli effetti, dicono le agenzie immobiliari. Che però qualche condominio rifiuta, nonostante le proposte di perizia statica dei tetti o bonifica delle antenne da parte di alcune emittenti straniere. Proprio per la presenza massiccia degli addetti ai lavori, difficilissimo alloggiare in zona. Si trova ancora posto in strutture un po’ più lontane, specializzate nell’accoglienza dei pellegrini, come Il Cantico ( via del Cottolengo, 50 -06/94362401 – 110 E la doppia), nuovo tre stelle di proprietà dell’Ordine dei frati minori, o il Domus Pacis ( via di Torre Rossa 94, 06/660071 – 100 E la doppia). Innumerevoli anche gli istituti religiosi nelle immediate vicinanze del Vaticano: tra questi quello delle Suore Oblate dell’Assunzione (via Doria 42 – 80 E la doppia) o la Casa per ferie di Padri Trinitari (piazza Santa Maria delle Fornaci 27 – 79 Euro la doppia). Consultare invece il sito www.albaa.it per un buon B&B aderente a Federalberghi. Ma Borgo e dintorni, sold out alberghiero a parte, valgono lo stesso in questi giorni una visita: perché qui il cardinal Ratzinger ha vissuto per anni, fino a diventare, lui bavarese doc, in un borghiciano a tutto tondo. A girare nelle stradine, nei tanti negozietti di paternostari, tra immagini sacre, rosari e coroncine, non campeggiano però magliette o quadri di dubbio gusto in onore del papa che va via. Molti invece i titoli di libri dedicati al suo pontificato: tra i tanti “Ratzinger al Vaticano”, di Gianni Valente – Edizioni San Paolo. E anche manuali sul funzionamento del conclave: valga per tutti “Il Conclave” di Mario Adinolfi – Halley edizioni. Con tanto di istruzioni per capire chi succederà a questo amato papa tedesco.

Ti potrebbero interessare anche:

Capodanno, strutture piene solo per tre giorni
CAGLIARI/ Cellino in cella, i tifosi vivono con lui la partita dalla strada
Renzi pentito: ho sbagliato con "rottamazione", il termine fa paura
Maltempo: in Sicilia rientra allarme ciclone. A Carrara tensione davanti a Comune
IL CASO/ Cem, madri coraggio all'ultima spiaggia
Un'estate al mare e al lago, ecco le mete del 2016



wordpress stat