| categoria: politica, speciale elezioni 2013

M5S: “Alla Camera ci taglieremo lo stipendio a 2500 euro”

Carla Ruocco, neo deputata 5 Stelle del Lazio, sposata e mamma di due bambini di 8 e 6 anni, 34 anni, funzionaria dell’Agenzia delle Entrate se lo immagina cosi’ il suo primo giorno alla Camera. Spinta dall’onda di tsunami del Movimento alle elezioni, si augura che il debutto assieme ad oltre 100 colleghi sia «una bella giornata di primavera, per entrare in quei grandi saloni affrescati, aprire le finestre di quel palazzo e far uscire l’aria viziata». Ruocco, di origine napoletana ma residente a Roma da tempo, finora considerava il Parlamento un bunker, un luogo in cui non si può entrare. Non e’ mai stata alla Camera in vita sua, neanche in visita, ma quando attraverserà il Transatlantico ed entrerà in Aula, sentirà che «finalmente i cittadini arrivano nelle istituzioni. Per questo provo emozione e un forte senso di responsabilità».
La neo deputata non sa ancora dove prenderanno posto nell’emiciclo i 5 Stelle. La sua prima proposta sarà quella della riduzione dei costi della politica «che sono stratosferici rispetto al reddito medio dei cittadini» . Per questo «Ci siamo tagliati lo stipendio a 2500 euro e vogliamo portare tutti i politici a quella cifra». Tra le altre priorità, «l’abolizione delle Province, il reddito minimo garantito e la redistribuzione della ricchezza. Tutto ciò che è produttivo in Italia sarà riattivato». Intanto in attesa dell’arrivo in Parlamento della nuova forza politica che gli italiani hanno votato in massa per cambiare il volto all’Italia incombe lo spauracchio dell’ingovernabilità. E le Borse hanno subito reagito chiudendo con un segno meno e lo spread è risalito. Ma l’onorevole Ruocco ha la sua idea: «E’ frutto della legge elettorale che non e’ stata modificata e che non dà stabilità al Senato, lo sapevamo», risponde sicura Ruocco, per nulla preoccupata. «Siamo determinati a mantenere quanto detto in campagna elettorale – assicura – faremo tutto quello che non avete visto finora. Perfino avere delle sedi vere, come un partito qualsiasi. Ci istituzionalizziamo e quindi avremo anche delle sedi fisiche» . In concreto i grillini intendono rafforzare l’idea movimento in un vero partito. La svolta epocale: in futuro, dice Ruocco, «questo tipo di movimento arriverà anche in altri Paesi». Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Cottarelli, la mia retribuzione è di 11900 euro al mese
VILIPENDIO/ Storace, venerdi notte volevo dimettermi
Salvini, tanti ex grillini stanno bussando alle porte della Lega
PA/ Stop agli abusi della legge 104, focus sulle assenze
PD: ZINGARETTI, CASSE VUOTE, PIÙ VISIBILITÀ PER PRIMARIE
Nuovo Dpcm Natale, Boccia: "Coprifuoco a Capodanno"



wordpress stat