| categoria: editoriale, Senza categoria

Scacco matto alla vecchia politica

“Non lo so”. Il futuro politico dell’Italia è tutto in questa risposta data da Beppe Grillo ai giornalisti. Una risposta estremamente sincera, pratica, ma an che disarmante per chi è abituato a sentirsi snocciolare programmi, promesse, impegni solenni. Scacco matto alla politica tradizionale. Chiedevano al leader del Movimento Cinque Stelle come si sarebbero comportati i suoi parlamentari, come si sarebbe comportato lui con i suoi avversari appena strabattuti, quale linea di condotta pensa di tenere. La risposta è interlocutoria, necessariamente interlocutoria. Se anche speravano di vincere i grillini non immaginavano di poter rovesciare il mondo con una sola spallata. Il “proprietario” del Movimento ha studiato fin qui tutte le mosse, azzeccandole, oggi, al di là delle spacconate si tratta di mandare a fondo o salvare un paese. Subito. Bisogna creare una gerarchia all’interno del Movimento, una struttura, bisogna compromettersi con il sistema. Come? Non si sa. O non si dice. La rete deve cambiare pelle, cambiare ruolo, delle scelte vanno fatte. Ma il comico genovese questa volta deve e vuole uscire allo scoperto. Andrà anche lui al Quirinale per le consultazioni, senza imbarazzo. Eppure di Napolitano ha detto peste e corna per mesi. Grillo non è un antidemocratico nè un rivoluzionario. Per la nuova definizione sarà meglio aspettare qualche settimana. Quando quell’interrogativo iniziale sarà sciolto. In un mondo o nell’altro

Ti potrebbero interessare anche:

Apple viola il brevetto Samsung, rischia lo stop delle importazioni negli Usa
ROMA/ Monteverde, in due mesi almeno 10 colpi a bancomat con il cash trapping
ROMA/ Tor Sapienza, per Marino a creare tensioni sono stati dei gruppi organizzati
Bandi scaduti a Ostia, è caos. E la stagione è alle porte
M5S lavora a mega-evento a fine mese per la campagna della Raggi
Inchiesta Tiberio prime condanne: patteggiano Ferrazzano e De Biaggio, tre anni a D'Achille



wordpress stat