| categoria: Senza categoria, sport

TENNIS/ La Errani non perde un colpo, in finale ad Acapulco

Battendo la francese Alizé Cornet, Sara Errani ha raggiunto la finale del torneo Wta di Acapulco, dove affronterà la spagnola Carla Suarez Navarro, che nell’ altra semifinale ha eliminato la connazionale Silvia Soler Espinosa. La 25enne tennista romagnola, detentrice del titolo e prima testa di serie ad Acapulco, ha liquidato la Cornet, numero 36 del mondo, con un netto 6-2 6-1. Con identico punteggio, nel derby spagnolo la Suarez Navarro, n. 28 del ranking e favorita n. 2, ha superato la Soler Espinosa. Per Sara Errani sarà la terza finale stagionale e la 13/a in carriera (finora sei vittorie e sei sconfitte). La settimana scorsa è stata battuta a Dubai dalla ceca Petra Kvitova, che per questo l’ha sostituita al settimo posto nella classifica del tennis mondiale.

La Suarez Navarro, 24enne delle Canarie, non ha vinto nessuna delle tre finali fin qui giocate. Quattro a tre a favore di Sara il bilancio degli incontri precedenti. Delle quattro azzurre iscritte all’Abierto Mexicano Telcel (torneo Wta con montepremi di 235 mila dollari che si disputa sui campi in terra rossa della città messicana), Francesca Schiavone e Karin Knapp sono uscite ai quarti, eliminate rispettivamente dalla Suarez Navarro e dalla Soler Espinosa. Flavia Pennetta, invece, al ritorno alle competizioni la settimana scorsa dopo quasi sette mesi di assenza per infortunio, non ha superato il primo turno, contro la spagnola Lourdes Dominguez Lino.

VINCE FERRER, NIENTE FINALE PER FOGNINI – Non ce l’ha fatta Fabio Fognini a raggiungere la finale del torneo Atp di Acapulco, e del resto il compito era proibitivo: il 25enne tennista ligure aveva di fronte lo spagnolo David Ferrer, numero 4 del mondo, che l’ha battuto 6-3 6-7 (5) 6-1, dopo due ore e 23 minuti di gioco. La finale ad Acapulco sarà un derby spagnolo tra Ferrer, che nei quarti aveva eliminato l’azzurro Paolo Lorenzi, e Rafa Nadal, che nell’altra semifinale ha superato 7-5 6-4 il connazionale Nicolas Almagro. Ferrer ha di recente sostituito Nadal – tornato alle competizioni a inizio febbraio dopo sette mesi di assenza per un infortunio al ginocchio sinistro – al quarto posto del ranking Atp.

Positivo comunque il torneo di Fognini, n. 43 mondiale, che all’esordio aveva sconfitto a sorpresa lo svizzero Stanislaw Wawrinka e in semifinale ha opposto a Ferrer una strenua resistenza, cedendo solo nel terzo set. Per Nadal, quella di Acapulco sarà la terza finale consecutiva in altrettanti tornei giocati dopo il rientro: il 26enne maiorchino ha perso a Vina del Mar (Cile) ma ha vinto a San Paolo (Brasile). Il bilancio dei precedenti è 16-4 a favore di Rafa. Oltre a Fognini e Lorenzi, gli altri azzurri iscritti all’Abierto Mexicano Telcel (torneo Atp 500 con montepremi di 1.155.000 dollari che si disputa sulla terra rossa nella città messicana), Simone Bolelli e Filippo Volandri, sono usciti al primo turno.

Ti potrebbero interessare anche:

Zingaretti, più merito e trasparenza, nuovi criteri per i Dg. Sarà vero?
Spari a Palazzo Chigi, la Procura dispone accertamenti sui tabulati telefonici
Positano, apre l'estate con "Moda trap art 2013"
Strage Irpinia, razzismo su Facebook: «Nessun italiano tra i morti»
Cagliari, Zeman lascia: "La squadra non mi segue più"
CONI LAZIO/ Riccardo Viola candidato unico alla presidenza



wordpress stat