| categoria: editoriale

Tutti fermi, chi fa la prima mossa perde

Sono saltati tutti gli schemi,è difficile non perdere la testa in un quadro politico così confuso. L’impressione è che Grillo conduca le danze suo piacimento per far implodere il quadro politico, ma teniamo per buona anche l’ipotesi che neanche lui sappia fino in fondo che pesci pigliare. I commentatori politici smaliziati scommettono sulla tenutadella truppa parlamentare grillina: una volta sedotta da Roma ed entrata nell’area blindata di Camera e Senato manterrà la fedeltà al leader, diventerà improvvisamente partito con gerarchie e strutture, o si sfalderà? Ma il punto non è solo questo. Grillo continua ad essere un leader mediatico e telematico, risponde sul Blog, fa parlare Casaleggio sulla stampa britannica: non potrà esserlo all’infinito, dovrà affrontare “de visu”i suoi nterlocutori istituzionali. Sarà il momento della verità.Per ora non si capisce dove aandrà a parare, su di lui si impostano strategie e si fanno scommesse politiche. Il Pd deve cercare il dialogo o no? GargAmella (Grillo lo chiama così) Bersani mette sul tavolo una sua proposta di governo, prova a fare da solo? Ha otto generici punti di programma:che deciderà Napolitano? E Berlusconi? Governissimo? Non si capisce e non si sa. C’è chi pensa ad un goverrno di minoranza, chi ipotizza addirittura un nuovo governo Monti,meglio il proseguimento dell’esistente per pilotare il paese verso una nuova tornata elettorale. Il Colle dovrà fare un miracolo.

Ti potrebbero interessare anche:

Silvio e l'operazione liste pulite
Grillo ruba consensi al Pd, è ormai il terzo incomodo. Il caos è dietro l'angolo
Aggrappato ad ogni costo a quel seggio di senatore
Basta con questi politici, mandiamoli tutti a casa
Occidente sotto attacco. E non c'è difesa
Potevano risparmiarci questa indecorosa sceneggiata



wordpress stat