| categoria: esteri, Senza categoria

Operazioni “chirurgiche” francesi e due capi del terrorismo targato al Qaida sono liquidati

Due dei principali leader del terrorismo islamico collegato ad al Qaida sono stati uccisi a poche ore di distanza nel Mali: entrambi – Mokhtar Belmokhtar e Abou Zeid – avevano organizzato il sequestro dei dipendenti dell’impianto gasiero algerino di BP e Sonatrach il 16 gennaio scorso a In Amenas; bilancio: 37 ostaggi stranieri e 28 guerriglieri uccisi. Un “colpo da maestro” per i francesi che, secondo informazioni di buona fonte, sono stati aiutati dagli Stati Uniti, che hanno messo a disposizione i dreni (cioè gli aerei senza pilota) per la sorveglianza del deserto. Le informazioni avrebbero poi permesso alle truppe ciadiane (e ai “consiglieri” francesi) di intervenire.
. “Sabato due marzo a mezzogiorno le forze armate ciadiane presenti nel Mali settentrionale hanno completamente distrutto una base terrorista…tra i diversi terroristi uccisi, anche il loro leader Mokhtar Belmokhtar”, ha dichiarato il portavoce delle truppe di Ndjamena, il generale Zacharia Gobongue in un comunicato letto alla tv di Stato.Belmokhtar, alias Khaled Aboul Abbas, cieco da un occhio, si nascondeva “nella base di Adrar nelle remote montagne di Ifoghas” nel nord del Mali, hanno aggiunto le forze armate ciadiane. Nato nel 1972, h combattuto in Afghanistan, in Algeria e poi nel Mali. Non era soltanto un leader terrorista, con la sua brigata di 200 uomini era dal Mali uno dei ras del contrabbando (era anche soprannominato Mr Malboro) e del traffico dei clandestini che dal sud del Sahara tentano di raggiungere l’Europa.Di Abou Zeid, 6o anni, algerino, la morte non è stata ancora confermata ufficialmente, ed anzi da parte francese in attesa dei riscontri si mostra estrema prudenza, Abou Zeid era, o è ancora, a capo di alcune centinai di terroristi collegati ad Al Qaeda ed appartenenti alla corrente del Gruppo salafita per la predicazione e il combattimento. Dal 2008 era il principale agente dell’insurrezione islamica nel Maghreb, nel Mali e nei paesi a Sud del Sabara. La sua banda ha compiuto numerosi sequestri di occidentali.

Ti potrebbero interessare anche:

Lutto e violenze, Tunisia in pieno caos
SCUOLA/ Left e l'Asino d'oro, idee per reagire al ddl Renzi-Giannini
USA2016/ Il sogno di Sanders, più tasse e sanità pubblica per tutti
COLPO VAGANTE/ Uccisa in un fast food la figlia dello sprinter Tyson Gay
Vertice Ue, Juncker boccia la May sulla Brexit
Covid, Svizzera riapre confini anche all'Italia



wordpress stat