| categoria: Senza categoria, sport

Orgoglio Inter, pazza rimonta a Catania (3-2). E la Fiorentina torna a vincere

Stramaccioni soddisfatto, l'Inter torna a correre

Incredibile rimonta dell’Inter a Catania: sotto di due gol all’intervallo, i nerazzurri rimontano e vincono 3-2 tornando dal Massimino con tre punti pesantissimi. Un successo che vale l’aggancio al quarto posto, in compagnia della Lazio, a -1 dal Milan. Il primo tempo è uno show del Catania: la squadra di Maran colpisce con Bergessio al 7′, complice uno svarione di Juan Jesus, e con Marchese al 19′ di testa su punizione di Lodi. Orgogliosa reazione dell’Inter nella ripresa: la squadra di Stramaccioni accorcia le distanze al 52′ con Alvarez che corregge in tuffo di testa un cross di Palacio. Ed è proprio l’argentino a firmare il 2-2 al 70′ con una precisa incornata su traversone dalla sinistra di Alvaro Pereira. Ancora Palacio al 92′ firma il successo nerazzurro: Cambiasso penetra in area dalla sinistra e pesca l’attaccante argentino che, da due passi, trafigge Andujar. Esplode la gioia nerazzurra per una vittoria che, dopo i primi 45 minuti, sembrava impossibile. Torna al successo la Fiorentina. I viola di Montella, pur soffrendo, battono 2-1 il Chievo al Franchi. Cofie replica a Pasqual, poi al 78′ decide la prima rete in maglia viola di Larrondo. Finisce 2-1 per la squadra toscana. Tre punti preziosi anche per la Sampdoria: a Marassi i blucerchiati battono 1-0 il Parma grazie a un gol del solito Icardi. Il Bologna conquista la seconda vittoria consecutiva in casa: dopo il successo di martedì sulla Fiorentina, arriva la replica con un secco 3-0 sul Cagliari: al Dall’Ara decidono le reti di Taider, Diamanti (splendido sinistro a giro) e Pasquato. I rossoblù di Pulga finiscono la gara in dieci per l’espulsione di Pisano. Colpo grosso dell’Atalanta, che dà un calcio alla crisi e vince 2-0 a Siena: il protagonista è Bonaventura, autore di una doppietta (3′ e 67′). I bergamaschi tornano a respirare e fanno un passo avanti forse decisivo verso la salvezza: ora sono a +9 sulla zona retrocessione. In caduta libera il Pescara, battuto 1-0 dall’Udinese: il match winner è il solito Di Natale, al gol numero 15 in campionato. Gli abruzzesi sono ultimi a quota 21 punti in compagnia di Siena e Palermo (0-0 a Torino nella gara delle 12.30).

Ti potrebbero interessare anche:

A Roma Psy, canterà prima della finale di Coppa Italia
IL PUNTO/ Dopo la Consulta: dirigenti illegittimi firmano atti illegittimi?
Zanetti porta il caffè in Borsa e ripaga i debiti dello Shopping
Pomodori che passione al "Tomatina Festival" di Bunol
Ercolano, vigili assenteisti: 35 indagati, timbravano e se ne tornavano a casa
ASLROMA 5/ Nuovo Ospedale Tiburtino, al via la realizzazione della recinzione dell’area



wordpress stat