| categoria: attualità, Senza categoria

Consiglio di Stato: arriva la produttività dei magistrati e la riforma disciplinare

Giorgio Giovannini, neo presidente consiglio di Stato (foto Ansa)

Il presidente Giovannini: “In 10 anni abbattuto il 60% degli arretrati ma il sistema giustizia è ancora troppo lento”

«I Tribunali regionali e il Consiglio di Stato hanno compiuto nell’ultimo decennio notevoli passi in avanti, abbattendo di quasi il 60% l’arretrato esistente all’inizio del nuovo secolo». Lo ha detto il presidente del Consiglio di Stato, Giorgio Giovannini,in carica dal 28 gennaio 2013, alla cerimonia di insediamento e di inaugurazione dell’anno giudiziario a Roma nella sede di Palazzo Spada. Ma poi sottolinea la dura realtà che si abbatte sui cittadini, la lentezza del sistema giustizia: «non mancano ancora ritardi nella definizione dei giudizi, che l’organo di autogoverno della giustizia amministrativa si é proposto recentemente di superare con un nuovo provvedimento in materia di produttività dei magistrati».
SERVE RIFORMA DISCIPLINARE C’e’ l’esigenza, ha proseguito Giovannini, di «una nuova regolamentazione del procedimento disciplinare che, nell’ambito della magistratura amministrativa, è attualmente oggetto di norme incomplete e superate. Un apposito testo è stato recentemente deliberato dall’organo di autogoverno e sarà a breve trasmesso alla presidenza del Consiglio dei ministri».
REGOLE PIU’ SEVERE PER IMPARZIALITA’ La qualità dell’attività giurisdizionale, ha avvertito il presidente Giovannini «è legata all’indipendenza dei giudici, talora messa in discussione, anche a livello di opinione pubblica, dallo svolgimento da parte loro di attività politica o di incarichi amministrativi presso pubbliche amministrazioni». E «In materia – ha aggiunto – si impone una nuova più rigorosa disciplina, tale da garantire al massimo grado l’esercizio imparziale delle funzioni istituzionali dei magistrati». Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

TOSCANA/ Con "terranostra day" arriva il tutor della spesa
Spagna, sotto inchiesta anche l'Infanta Cristina
Bilancio e Giunta, tre ore di confronto tra Marino e la maggioranza. Il Pd porrà condizioni
FOCUS/ Gestione asset di Trump ai figli, gli esperti: non basta
Interpol, 173 kamikaze Isis pronti a attacchi in Europa
Migranti: Salvini firma divieto ingresso Sea Watch 3



wordpress stat