| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Maxi operazione contro i venditori abusivi di mimose

Una vasta operazione contro gli ambulanti abusivi sta svolgendosi con l’impiego di 42 pattuglie della Polizia di Roma Capitale. Oggi è toccata principalmente ai venditori abusivi di mimose che, carichi di mazzolini del fiore tradizionalmente legato alla ricorrenza dell’8 marzo, si spartivano il territorio presso i semafori della Capitale. Nell’arco della sola mattinata sono stati effettuati 120 sequestri, per un totale di 8mila rametti di mimosa già confezionati per la vendita. Tra la merce sequestrata anche centinaia di ombrelli e piante ornamentali, nonché un banco di ferramenta privo di autorizzazione. Nel corso dell’operazione 16 extracomunitari, per lo più bengalesi, sono stati fermati e portati al Comando Generale, dove si sta procedendo per il loro fotosegnalamento. Molti di essi, alla vista degli agenti, hanno preferito mollare i fiori in strada e darsela a gambe. Tra i fermati anche due stranieri che , per impedire il sequestro della merce, non hanno esitato a scagliarsi contro i vigili. Per questo motivo sono stati arrestati e risponderanno con rito immediato per resistenza a pubblico ufficiale e del tentativo di sottrarre il carico della merce sequestrata. L’uniformità delle confezioni floreali e i criteri di spartizione territoriale lasciano presumere che dietro questo mercato illegale non ci sia improvvisazione ma un’organizzazione ben strutturata che gestisce e tira le fila della vendita abusiva e che oggi ha subito un duro colpo.

Ti potrebbero interessare anche:

UNA POLAROID PER IL SINDACO/Progetto casa alla Stazione Termini
PREMIO STREGA/ La lista delle 27 opere candidate
FARMACI/ Ok alla prima cura per la fibrosi cistica, subito per cento pazienti
Latina, i grillini scaldano i motori e coinvolgono i cittadini per scrivere il programma elettorale
Aumenta tra il 4 e il 6% il consumo del gelato artigianale a Roma
Roma blindata per la Champions, tre giorni di stop all'alcol in centro



wordpress stat