| categoria: attualità

Sì all’impedimento per Berlusconi, rinviato processo Ruby

Il pm Ilda Boccassini

I giudici del tribunale di Milano hanno accolto la richiesta di legittimo impedimento per motivi di salute per Silvio Berlusconi e hanno rinviato il processo a mercoledì prossimo. Il tribunale dando atto degli esiti della visita fiscale che ha rilevato “uno scompenso pressorio dell’imputato” e quindi un “assoluto impedimento” a comparire in udienza ha sospeso il processo e lo ha rinviato a mercoledì prossimo 13 marzo nel primo pomeriggio per definire un nuovo calendario di udienze anche perché, da quanto hanno rilevato i consulenti nominati dai giudici, per l’ex premier c’é la necessita di un ulteriore periodo di 6-7 giorni per effettuare ulteriori accertamenti medici.
I giudici del tribunale di Milano davanti ai quali si sta celebrando il processo Ruby avevano disposto la visita fiscale nei confronti di Berlusconi che aveva chiesto il rinvio dell’udienza per legittimo impedimento per motivi di salute. Respinto la richiesta di impedimento dei due legali impegnati in una riunione del Pdl. I legali di Berlusconi avevano depositato tre nuovi certificati medici. Tra questi anche un certificato firmato da uno specialista che evidenzia complicazioni cardiologiche per il leader Pdl ricoverato da venerdì scorso al S.Raffaele per una uveite.

Ti potrebbero interessare anche:

Marò: dal ministero dell'interno indiano via libera al Sua Act, che prevede anche la pena di morte
Dal necrologio alle pagine del ricordo: la commemorazione del defunto diventa social
Agrigento, esplode un vulcano di fango, morti due fratellini
Twitter, linea dura: chiusi 125mila profili Isis
Theresa May con Trump: "Insieme guideremo il mondo"
Ue all'Italia: "Procedura giustificata, violata la regola sul debito"



wordpress stat