| categoria: salute, Senza categoria

Il radicchio rosso Treviso ha piu’ antiossidanti dei mirtilli


Un rimedio anti-invecchiamento, in quanto ricco di antiossidanti, indicato anche per chi ha problemi cutanei (foruncoli, piaghe), artrite e reumatismi. Il Radicchio rosso di Treviso Igp svela il suo lato beauty quando e’ somministrato come tisana.

Il profumato infuso, dalle spiccate proprietà salutistiche, verra’ presentato a Roma, giovedi’ 28 al Vivendo dell’Hotel St.Regis, dal Gruppo Ristoratori della Marca Trevigiana (Unascom-Confcommercio) nell’ambito di ‘Fiori d’inverno’, ed e’ frutto del progetto ‘Radicchio Rosso di Treviso Igp – Il Gusto lungo le Rotte delle Repubbliche Marinare’ e della ricerca per una ‘Nuova Cucina Mediterranea’.

”Papa”’ della ricetta, pensata per degustazioni dopo pasto o relax, e’ lo chef Nicola Dinato, del ristorante Feva di Castelfranco Veneto, che ha aggiunto all’estratto un tocco esotico con il litchi. La cicoria tipica del Veneto risulta molto versatile nella prova dei fornelli, e trova espressioni fusion coi piatti di tradizione romana e persino con i datteri.

Ma il radicchio sembra amico soprattutto nelle diete: ha un contenuto calorico basso (per il 92-94% e’ composto di acqua) ed e’ ricco di vitamina A, B1 e B2. Inoltre, da recenti studi svolti all’Università di Urbino, sembra che il radicchio rosso contenga molte più sostanze antiossidanti rispetto ad alimenti più famosi per questa proprietà come mirtilli e uva passa; e grazie a questa sua caratteristica il radicchio rosso ha la proprietà di rallentare l’invecchiamento cellulare e di prevenire l’insorgere di alcuni tipi di tumore, soprattutto a livello intestinale. La pelle quindi ne trae benefici mantenendosi giovane. Questo ortaggio ha poi proprietà depurative e, grazie all’alto contenuto di acqua, la presenza di fibre e principi amari, favorisce la digestione ed il buon funzionamento dell’intestino. E il calcio ed il ferro presenti nel radicchio rosso sono in grado di favorire il metabolismo delle ossa rendendole più forti; i suoi antociani hanno proprietà preventive nei confronti delle malattie cardiovascolari, mentre, il triptofano, apporta benefici al sistema nervoso contrastando i disturbi legati all’insonnia.

Ti potrebbero interessare anche:

Il Campus Bio-Medico formerà i nuovi medici "h24"
Torna Bologna Jazz Festival, un mese di concerti e appuntamenti internazionali
Caso Scajola, nuovi indagati
RICERCA/ All'origine del disgusto, indagine su fobie germi e contaminazioni
Fino a 3 kg in più con le Feste, decalogo "smalti-panettone"
La rinascita della Loira: non solo castelli



wordpress stat