| categoria: salute, Senza categoria

Caffè e tè verde scudo contro l’ictus

Bevendo caffè e tè verde si riduce del 20-30 per cento la possibilità di insorgenza dell’ictus. A dirlo è una ricerca giapponese realizzata dal Centro nazionale per le malattie cardiovascolari e cerebrali e pubblicata sulla rivista di settore Stroke.
I ricercatori nipponici hanno portato avanti un vasto studio su un campione di oltre 83 mila soggetti, dividendoli in due gruppi a seconda del consumo di caffè o di tè verde e seguendoli per 13 anni. Al netto di altri fattori di rischio, come il genere, lo stile di vita, l’età, le abitudini alimentari, è risultato che una tazza di caffè al giorno avrebbe la capacità di ridurre il rischio di ictus del 20 per cento e quello di ictus emorragico di oltre il 30. Le stesse percentuali si registrano bevendo però tre tazze di tè verde al giorno.
È ipotizzabile, inoltre, che il consumo combinato delle due bevande possa addirittura amplificare tale effetto protettivo e preventivo. I ricercatori ipotizzano che l’effetto anti-ictus possa essere legato all’acido clorogenico, un antiossidante contenuto nel caffè, e alle catechine, anch’esse sostanze dal potere antiossidante contenute invece nel tè verde.
Leggi altre informazioni

Ti potrebbero interessare anche:

Madonna hot con il nuovo video "Gang Bang"
Oltre 270mila pedoni muoiono sulle strade ogni anno
Milano, scoperta la banca della 'ndrangheta: riciclava il denaro degli imprenditori, 40 arresti
Australian Open, semifinale per Bolelli e Fognini: "Ora vogliamo il titolo". Sfida Djokovi...
Il Cav e Salvini verso l'incontro ma resta il nodo delle candidature
Legge elettorale, siamo tornati al punto di partenza?



wordpress stat