| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Regione Sicilia, Crocetta: “Saremo primi nell’abolire le Province”

Sull’abolizione delle Province la Sicilia potrebbe essere la prima Regione ad attuare il decreto Salva Italia. «Vogliamo anticipare per la prima volta l’Italia e fare prima degli altri ciò che il Paese stesso ci chiede. L’abolizione delle Province rientra nella novità di attenzione e scelte che dobbiamo assumere. Chi si oppone, affossando una riforma, magari nascondendosi dietro il voto segreto, condanna questa terra a perpetuare un’immagine di inefficienza e di sprechi». Lo ha detto il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, intervenendo all’Ars nel corso della discussione sul ddl governativo per la soppressione delle nove Province, con un risparmio stimato dall’esecutivo in 50 milioni all’anno. Con i risparmi ottenuti Crocetta prevede di far lavorare 20 mila precari per sei mesi nei cantieri di servizio. Ma per realizzare in concreto questo obiettivo «bisogna dire no ai privilegi e a chi vuole fare clientela. La divisione è tra chi vuole innovare e chi vuole conservare un cattivo sistema». Il governo «e’ pronto a confrontarsi con l’Assemblea perché sia varata una legge che sia di tutti. Noi vogliamo spazzare gli sprechi e i privilegi, e se non lo facciamo noi, lo faranno altri al posto nostro», ha concluso l’intervento all’Ars il presidente Crocetta. Oggi l’aula ha terminato la discussione generale sul ddl e approvato il passaggio agli articoli. C’e’ tempo fino a domani alle 18 per gli emendamenti che saranno vagliati dalla commissione Affari istituzionali a partire dalle 16 di lunedì. Martedi’, alle 16, si tornerà in aula, con l’obiettivo di varare il disegno di legge entro la prossima settimana.

Il tema dell’abolizione delle Province e’ «solo fumo negli occhi per l’opinione pubblica con l’unico scopo di distogliere l’attenzione dai veri sprechi che sono tutti dentro la Regione siciliana e i suoi tanti enti collegati. Se si dovesse ragionare in base ai numeri e all’efficienza dei servizi resi ai cittadini dovremmo parlare di abolizione della Regione piuttosto che delle Province». A parlare contro corrente alla lotta agli sprechi dei costi della politica è Giovanni Avanti, presidente della provincia di Palermo. Redazione Online News

Ti potrebbero interessare anche:

Il vecchio e il nuovo. Ma se i grillini aprono i cassetti segreti del Palazzo...
Kyenge: Pacifici, leggi piu' rigide contro campagne d'odio
Cannavaro, frode fiscale: sequestrati beni per 900 mila euro
Stefano Cucchi: ora nuove indagini
Decine di feriti per i botti di San Silvestro. Nessuna vittima ma quattro gravi
Sirmione, ubriaco al volante uccide una donna e una bambina: arrestato



wordpress stat