| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Venezia, lotta all’evasione sui vaporetti: tornelli e cento controllori

Anche a Venezia, per chi dovra’ prendere il vaporetto, arrivano i tornelli. I primi sono gia’ in funzione su alcuni approdi: soprattutto al Lido. Ma tutti gli altri accessi ai mezzi pubblici lagunari saranno dotati entro il 2014, fatta salva una sperimentazione da chiudersi con successo, di barriere per l’accesso. Tutto questo per combattere il fenomeno dell’evasione che nel settore navale tocca punte del 5,2% e sui bus del 10%. Vita dura per i furbetti del vaporino o del bus perche’ prima dei tornelli entrera’ a regime un pattuglione di controllori: da 45 a tempo pieno e 25 part-time a un totale di 102 a tempo pieno. Sui vaporetti i controlli saranno effettuati sia a terra, nei principali approdi, che a bordo, con l’impiego di 4/6 controllori contemporaneamente. Sugli autobus le squadre di verificatori (4 per i bus a due porte, 6 per i bus a tre porte e 8 sul tram o bus snodati) potranno anche operare in borghese ed essere affiancati, come gia’ avviene oggi, da carabinieri volontari dell’Anc, per contenere eventuali momenti di tensione ed intervenire nei casi in cui i passeggeri da sanzionare si rifiutino di farsi identificare. Lo scorso anno, ad esempio, un ragazzo incaricato di effettuare una indagine sull’evasione, si e’ visto sferrare un pugno in pieno volto da un passeggero appena avanzata la richiesta del biglietto. Il costo dell’operazione anti ‘portoghesi’, che si aggira intorno ai tre milioni e mezzo di euro, dovrebbe essere coperto quasi completamente dal recupero delle cifre evase: si prevede infatti di abbattere il tasso di evasione di 5-6 punti percentuali nel settore automobilistico e 2-3 punti nel settore navale.

Ti potrebbero interessare anche:

Usa, lo scandalo si allarga. Obama in difficoltà, "spiate" anche grandi società web
Stimolazione orecchie con agopuntura fa calare la pancia
MUSEI/ Pronto percorso disabili nelle cappelle medicee di Firenze
Mafia, sequestro record: 1,6 miliardi di beni a imprenditori «legati ai Corleone»
Acqua potabile, Rieti dichiara guerra a Roma: “E' nostra, la dovete pagare"
VENEZIA/ Ztl in Canal Grande , si entrerà solo con motore elettrico?



wordpress stat