| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

A San Pietro per domani previsto il “sold out”. Ecco il piano per il centro

Anche se non ci saranno biglietti, domani in piazza San Pietro di sicuro ci sara’ il ”sold out” per la cerimonia di insediamento del successore di Pietro di Papa Francesco. Una cerimonia solenne ed antichissima in passato chiamata ”intronizzazione” e che nel mondo moderno, al di la’ della sostanza, ha tutti gli elementi e i sapori di un grande spettacolo. Il piu’ ”’grande spettacolo” del mondo visto i numeri da capogiro: oltre 130 i rappresentanti di Stati e organizzazioni che vanno dagli Stati Uniti, al Principato di Monaco, dall’Argentina alla Germania; con la presenza delle massime autorita’ religiose, dagli Ebrei ai Mussulmani e dagli Ortodossi agli Anglicani. Ed ancora centinaia di religiosi, seminaristi, diplomatici e vertici militari e delle forze dell’ordine. Fedeli, pellegrini, curiosi, stranieri, italiani e romani sono attesi in trecentomila tra piazza San Pietro e via della Conciliazione ed una folla, che secondo il prefetto di Roma potrebbe arrivare ad un milione, se occupera’ pacificamente tutti confini dello Stato Vaticano. E come per tutti gli spettacoli, l’obiettivo dei partecipanti-spettatori sara’ quello di vedere il piu’ possibile da vicino il protagonista e Papa Francesco li’ aiutera’, non con un palco piu’ grande, ma muovendosi per oltre 40 minuti tra la gente. La speranza dei piu’ e’ avere una stretta di mano, un gesto, un saluto o cogliere un suo sguardo o una parola. Sara’ il ”piu’ grande spettacolo” del mondo in termini di assoluti se si considera anche la piazza mediatica, non solo quella televisiva che trasmettera’ le immagini di Papa Francesco in ogni angolo del mondo, ma quella dei social-network. Il popolo di piazza San Pietro – come fece in occasione della fumata bianca e del ‘Habemus Papam’ – di sicuro fotografera’ e postera’ in tempo reale immagini, pensieri ed emozioni. Come in ogni spettacolo ci sara’ lo spazio per i portatori di handicap, ci saranno le tende per i soccorsi del 118 e della Croce Rossa per quanti ne avranno bisogno. Ci saranno le zone off-limits con centinaia di transenne e bandoni per consentire il parcheggio ai capi di Stato ed il rispetto della ”zona rossa” di sicurezza. Ed eccezionalmente la metro sara’ gratuita. Come, immancabili, ci saranno i quattro maxischermi.
PAPA: ZONA RISPETTO A SAN PIETRO E POTENZIAMENTO SERVIZI, ECCO IL PIANO PER ROMA Roma, 18 mar. - (Adnkronos) –

Per la celebrazione Roma Capitale ha previsto un piano di servizi potenziato (con particolare riguardo alle misure di protezione sanitaria, ai volontari della Protezione Civile, ai servizi igienici e all’intensificazione del servizio di trasporto pubblico-metropolitano, di superficie e del trasporto ferroviario), come gia’ previsto per l’Angelus di ieri, in vista della prevedibile massiccia affluenza da parte di decine di migliaia di fedeli. La questura di Roma, per ragioni di sicurezza e per assicurare afflusso e deflusso dei fedeli, ha stabilito un’area di rispetto a ridosso dello Stato della Citta’ del Vaticano, interamente pedonalizzata. A seguito dei provvedimenti della Questura, il trasporto pubblico subira’ variazioni ma al contempo sara’ garantito un potenziamento dei collegamenti diretti nella zona del Vaticano. Il trasporto pubblico deviera’ su percorsi alternativi ed e’ previsto anche lo spostamento di capolinea, parcheggi e soste taxi previste all’interno dell’area. Dalle ore 7.30 alle ore 9.30 sara’ vietato il transito veicolare (ad eccezione dei mezzi pubblici, taxi, servizi Ncc e autovetture persone diversamente abili) nel tratto sinistro di Lungotevere compreso tra Lungotevere Aventino e Lungotevere Sangallo (Lungotevere Aventino, Pierleoni, Cenci, Vallati, Tebaldi e Sangallo) nonche’ dei Ponti Palatino, Garibaldi e Mazzini.
Inoltre, per il passaggio in sicurezza delle Autorita’, verra’ effettuato un transennamento lungo ambo i lati di tutto Corso Vittorio Emanuele II; dalle 6 alle 9.30 e dalle 11.30 alle 14.00 verra’ interdetto al traffico veicolare Corso Vittorio Emanuele II, da Via del Plebiscito alla Galleria Pasa. Potenziata la linea A della metropolitana e le linee di tram e bus dirette nella zona del Vaticano: 3, 19, 23, 31, 33, 40, 64, 247, 271, 280, 791. Per agevolare gli spostamenti con i mezzi pubblici, limitando il piu’ possibile gli spostamenti con i veicoli privati, domani le due linee della metropolitana saranno gratuite sino alle 14.00 per tutti i cittadini cosi’ come le navette straordinarie e le linee 40 e 64. Verra’ sospeso il transito per gli Open Bus. I varchi Ztl diurni saranno disattivati per l’intera giornata. Nel Piazzale antistante la Stazione Termini sara’ presente un info-box di Agenzia per la Mobilita’ per ottenere tutte le informazioni sulla rete del trasporto pubblico di Roma dalle ore 8.00 alle ore 20.00; informazioni anche attraverso il numero unico di Roma Capitale 060606, il numero unico della mobilita’ 0657003, il sito muovi.roma.it e twitter@romamobilita’.
Dalle 6 alle 13 saranno attive tre linee di bus navetta: da Termini a lungotevere dei Fiorentini (fronte ponte Vittorio, Vaticano accessibile da via della Conciliazione) lungo via Cavour-piazza Venezia-Teatro Marcello-lungotevere; dallo stadio Olimpico (piazza Lauro de Bosis, fronte ponte Duca d´Aosta) a stazione metro A Ottaviano (adiacenze Vaticano accessibile da piazza Risorgimento) lungo viale Angelico e via Barletta; da Valle Giulia (capolinea tram 3 e capolinea provvisorio tram 19) a stazione metro A Ottaviano lungo via Ulisse Aldrovandi-Belle Arti-via Flaminia-viale delle Milizie. Saranno 850 gli agenti della Polizia di Roma Capitale impegnati esclusivamente in tutto il quadrante interessato dall’evento. In particolare verranno coinvolti gli agenti dei Municipi I, II, IX, XVI, XVII,XVIII. A questi vanno aggiunti tutti gli altri uomini del Corpo impegnati in servizio ordinario negli altri Municipi. Entro e non oltre le 19 di lunedi’ 18 marzo, e sino a cessate esigenze del giorno successivo, saranno sgomberati tutti i veicoli in sosta all’interno dell’area rossa. Di seguito il perimetro dove e’ prevista la totale interdizione al traffico veicolare (esclusi veicoli di polizia, soccorso e con targa Scv e Cd): piazza del Risorgimento, via del Mascherino, piazza della Citta’ Leonina, via dei Corridori, Borgo sant’Angelo, piazza Pia (lato Vaticano), largo Giovanni XXIII, lungotevere Vaticano (tra largo Giovanni XXIII e Ponte Vittorio Emanuele II), lungotevere in Sassia, piazza della Rovere, Galleria Pasa (Principe Amedeo di Savoia Aosta), largo di Porta Cavalleggeri e piazza del Sant’Uffizio. L’area sara’ transennata e verranno garantiti corridoi d’emergenza centrale con transito pedonale ai lati dello stesso, in via Conciliazione da piazza Pio XII sino a via della Traspontina/piazza san Pio X, con chiusura al pubblico, con installazione a via della Conciliazione. Il transennamento e’ previsto anche anche al centro della carreggiata di via Paolo VI, lungo l’intero tratto da piazza del sant’Uffizio a largo degli Alicorni con due corsie di emergenza. Entro e non oltre le 19 di lunedi’ 18 marzo e sino a cessate esigenze del giorno successivo e’ previsto lo sgombero di tutti i veicoli in sosta, compresi i motocicli e le fermate taxi lungo: largo di Porta Cavalleggeri, via di Porta Cavalleggeri, via dei Cavalleggeri , via Alessandro III, via della stazione di san Pietro, nel tratto compreso tra via di Porta Cavalleggeri e piazza di Santa Maria alle Fornaci, via Aurelia nel tratto compreso tra via di Porta Cavalleggeri e Rampa Aurelia, via Bonifacio VIII, via di Porta Fabbrica, via del Crocifisso, via Innocenzo III, via Alcide De Gasperi, viale dei Bastioni di Michelangelo (lato Mura Vaticane), via Gregorio VII nel tratto compreso tra piazza Pio XI e via di Porta Cavalleggeri. Sara’ garantita una corsia preferenziale in direzione dell’Ospedale Santo Spirito. Gli agenti della Polizia di Roma Capitale provvederanno allo spostamento degli operatori di commercio (ambulanti) insistenti le aree limitrofe a Piazza San Pietro (con ricollocazione secondo le modalita’ stabilite dalla Polizia Locale). Sara’ presente una squadra di Pics in Largo del Colonnato.
Dalle ore 5.30 fino a cessate esigenze saranno coinvolti nelle operazioni circa n. 900 volontari della Protezione Civile, alcuni dei quali saranno operativi nelle stazioni, Termini in particolare, per regolare l’afflusso e il deflusso dei fedeli . E’ previsto altresi’ un camper medico attrezzato nonche’ un mezzo radio in Via della Conciliazione-altezza Auditorium. Dalle ore 6 fino a cessate esigenze, saranno predisposte n. 8 unita’ speciali di strada (automezzi adibiti al trasporto delle persone con disabilita’ e non deambulanti). I disabili dell’Unitalsi saranno accompagnati da 5/6pullmini (da 9 persone) che giungeranno tra le ore 8.00 e le ore 11.00. Saranno altresi’ allestiti n. 2 gazebo mt. 4×4 per servizi di accoglienza: il primo in Largo del Colonnato e l’altro all’altezza di Via della Traspontina. Sara’ attivato un piano mirato e dettagliato del servizio di pulizia e raccolta rifiuti delle aree interessate dall’evento e precisamente: posizionamento di n. 190 bagni chimici, di cui 35 per disabili, collocati come segue: n. 30 Colonnato – lato sinistro, n. 4 Colonnato-lato destro, n. 22 Via dei Corridori, n. 6 Via dell’Erba, n.22 in Borgo S. Spirito, n. 15 in Piazza Risorgimento, n. 10 in Piazza Citta’ Leonina, n. 20 giardini Castel S. Angelo, n. 14 in Largo Porta Cavalleggeri, n. 2 presso gli 8 Posti Medici Avanzati, n. 8 in Largo Micara, n. 10 in Via Nuova delle Fornaci e n. 12 presso la Stazione di S. Pietro.
Sei presidi fissi di igienizzazione (Piazza S. Pietro, colonnato di sinistra, Largo del Colonnato-Via dei Corridori e giardini di Castel Sant’Angelo, Borgo S. Spirito, Piazza Risorgimento, Stazione Fs San Pietro). L’Ares 118 ha predisposto un piano di protezione sanitaria, attivato dalle ore 6, che prevede: 6 pma (posti medici avanzati): Pio Pio XII-angolo Paolo VI, via Scossacavallo, San Pi X-Borgo Santo Spirito, Piazza Risorgimento, Colonnato-Corridori e tratto tra Erba-Inferriata; N.1 Pmr (posto medico di rianimazione): in Via San Pio X (angolo Borgo S. Spirito); N7 Msb (mezzo soccorso base): in supporto al PMA lato Paolo VI; in supporto al Pma lato Colonnato – Corridori; in supporto al Pma Vicolo dell’Inferriata; in supporto al Pmr lato Borgo S. Spirito; in Castel S. Angelo angolo Largo Mutilati; presso la Stazione Ferroviara San Pietro; presso la stazione Metro Ottaviano; N. 4 Msa (mezzo soccorso avanzato): in piazza Citta’ Leonina; in Piazza S. Uffizio; in Via Traspontina (angolo Borgo S. Angelo); in largo Giovanni XXIII (lato Lungotevere); 20 squadre di soccorritori a terra. Una novita’ sara’ rappresentata da una Tenda sanitaria per assistenza e osservazione di pazienti disabili, anziani e nursery attrezzata per bambini e genitori presso Piazza Citta’ Leonina. Inoltre l’Ares ha predisposto due punti di supporto psicosociale con equipe specializzata posizionati presso la tenda codici bianchi a Piazza Citta’ Leonina e a Piazza Pio XII, angolo Paolo VI. E’ previsto il posizionamento di n. 6 maxischermi, di cui n. 4 in Via della Conciliazione, n. 1 in Largo del Colonnato (lato sinistro) e 1 in piazza Risorgimento. Sono state individuate le seguenti aree di sosta dei taxi: area Viale Giulio Cesare (angolo Via Ottaviano) e Via delle Fornaci.

Ti potrebbero interessare anche:

Ferilli assolta, non diffamò Testi
Gol e spettacolo a San Siro, ben tornato Zeman
Zingaretti al Policlinico Casilino. In un anno diventerà privato accreditato
Il Lago di Bracciano sta meglio, ma di chi è il merito? Rissa Raggi-Regione
Ecopass, M5S ritira la delibera
La Fase 2? Barriere in plexiglas e gel disinfettante a volontà



wordpress stat