| categoria: Roma e Lazio, Senza categoria

Ancora giorni per la nuova giunta regionale. Trattative in corso per i nomi?

Prima il Papa poi la Regione: Nicola Zingaretti presentera’ la giunta questa settimana, probabilmente mercoledi’ o giovedi’, ma non domani – come si era ipotizzato la scorsa settimana – visto che l’attenzione di tutti sara’ concentrata sull’intronizzazione del Pontefice. I nomi dei 10 assessori, 5 uomini e 5 donne, circolano da giorni, ma resta ancora il “nodo bilancio”, il posto piu’ delicato che il presidente della Regione Lazio vorrebbe affidare a un vero esperto. Ancora da chiarire il ruolo del consigliere piu’ votato Daniele Leodori e di Massimiliano Valeriani, per il quale si ipotizza un ruolo in giunta (ai Trasporti) se si abbandonasse l’idea di un gruppo di governo fatto tutto da esterni. Al momento sembrano confermati Massimiliano Smeriglio (alla Formazione), Michele Civita (all’Ambiente e rifiuti), Fabio Refrigeri (forse al Turismo) Sonia Ricci (all’Agricoltura), Carla Cantone (alle Attivita’ produttive), Monique Veaute (alla Cultura). Un altro nome femminile che e’ circolato e’ quello di Cecilia D’Elia. Con l’eventuale nomina di Leodori e Valeriani, il bilancio andrebbe ad una donna. Fin qui le notizie ufficiali. Dietro le quinte le preoccupazioni sono notevoli. Tutti sono distratti dalle vicende parlamentari e vaticane, ma fra qualche giorno ci si renderà conto che la Regione Lazio non è amministrata praticamente dall’estate scorsa, da quando scoppiò il caso Fiorito. E il Lazio non può permettersi tutto questo tempo. Otto mesi sono troppi, decisamente, e nel Lazio si è votato ormai un mese fa. La sensazione è che Zingaretti non riesca a smarcarsi da se stesso, dalla sua figura di dirigente, di uomo di apparato. Ora sta trattando con i potentati che hanno favorito la sua vittoria, deve rendere favori, deve rendere conto. Tutto tempo perso, la battaglia elettorale di Zinga è durata mesi, e nessuno, come per Bersani, ha mai messo seriamente in dubbio la vittoria. C’è stato tempo per preparare le ricette per ognuna delle emergenze laziali, per scegliere e presentare la squadra, per decidere che fare della sanità, delle asl, dei direttori generali. Abbiamo aspettato e stiamo aspettando i tempi tecnici. Speriamo nel recupero.
Redazione on line-news

Ti potrebbero interessare anche:

Il Pd va sull'usato sicuro: arriva Epifani, il "traghettatore"
Sceneggiata o punto di non ritorno? L'incognita Berlusconi
Boccea, presidio ant-irom di Casapound e cittadini: tensioni con gli antagonisti
FRANCIA/ Caso Adidas, Tapie dovrà restituire 404 milioni di euro
Il Papa in visita alla Sinagoga, eccezionali misure di sicurezza
Via di Donna Olimpia, palazzo Ater lesionato, residenti a rischio evacuazione



wordpress stat