| categoria: Dall'interno, Senza categoria

Spending review, la polizia “costa” fino a 135 euro per abitante

Dai 25,5 euro di spesa pro-capite nella provincia di Bergamo ai 358 euro nella provincia di Isernia: e’ di grande variabilita’, rispetto al valore medio nazionale di 85,8 euro, l’ammontare della spesa complessiva legata ai servizi di sicurezza forniti dalle Forze di Polizia nelle diverse province italiane. Sono alcuni dati contenuti nel rapporto sulla spending review, a cura del ministro per i Rapporti con il Parlamento, Piero Giarda, secondo cui, considerata, invece, la spesa complessiva sostenuta dalla Polizia per abitante, a fronte di un valore medio di 85,84 euro per cittadino, si passa dai 135,76 euro della Liguria ai 53,52 della Lombardia. Il rapporto sulla spending review dice che la spesa corrente complessiva per la Polizia di Stato e’ passata dai 6890,4 milioni di euro del 2010 ai 7296,1 milioni del 2011. Sul totale della spesa corrente nel 2010, l’88,9% era rappresentato da costi per il personale, il 9,4% da spese per acquisto di beni e sevrizi e il restante 1,7% da trasferimenti a famiglie e altre uscite correnti. Il bilancio di quell’anno, poi, registrava uscite per 222 milioni di euro per investimenti fissi e acquisto mezzi. Dal rapporto risulta come i valori medi della spesa per abitante siano “significativamente” diversi nel complesso delle regioni del centro-nord rispetto all’insieme delle regioni del centro-sud. Considerando le sole spese per il personale (che ammontano a circa il 94% delle spese totali), si osserva che le spese per abitante per Questure e commissariati sono nel centro-sud superiori per circa il 60% rispetto ai costi del centro-nord. Il costo delle strutture di Roma centro – si legge ancora nel documento – valgono da sole circa 8 euro per abitante.

Ti potrebbero interessare anche:

NAPOLI/Perde il lavoro e diventa rapinatore seriale, 5 colpi in un giorno
Una donna morì durante un intervento: arrestati 3 medici a Potenza
GAS/ Russia, Ucraina e Ue trovano intesa per l'inverno
Addio bel tempo, da giovedì colpite anche le zone del sisma
Sabaudia: il degrado della passerella sulla spiaggia libera della Bufalara
Novità in vista per il termalismo viterbese



wordpress stat